WordPress gratis o a pagamento

wordpress gratis o pagamento

Una delle domande più frequenti dei nostri utenti è “Devo pagare per usare WordPress?”.

Noi rispondiamo loro che WordPress è un software gratuito e open source, che di solito è seguito da “Perché WordPress è gratuito?”.

In questo post, discuteremo il “perché WordPress è gratuito”, “i costi di gestione di un sito WordPress ” e qual è il trucco?

WordPress è gratis o a pagamento

WordPress è un software open source. È gratuito nel senso che puoi liberamente usufruirne, quindi  non ha lo stesso senso di “birra gratis”.

wordpress gratis cosa significa

Per capire bene quindi, sarebbe meglio chiedere, qual è la differenza tra Gratis e Gratuitamente distribuito?

Il software Open Source è libero di essere utilizzato, modificato, ulteriormente sviluppato e ridistribuito nel modo che preferisci.

Tuttavia, potrebbero esserci dei costi nascosti da qualche parte, e più avanti in questo articolo ne parleremo.

Perché non vendono WordPress come software?

Spesso ci viene chiesto: “perché le persone o l’azienda che stanno dietro WordPress non lo vendono?”

Se WordPress è buono come dicono tutti, allora venderlo farebbe fare molti più soldi!

Questa affermazione avrebbe senso, se ci fosse una singola azienda o un singolo proprietario di WordPress.

WordPress è un progetto di community open source in cui decine di migliaia di persone di talento hanno contribuito a farne l’ottimo software che è oggi.

C’è un nucleo di sviluppatori che guidano lo sviluppo del progetto, ma chiunque può contribuire con patch, segnalare bug, suggerire funzionalità, etc.

Inoltre, i leader del progetto decidono quando passare da una versione all’altra. Se vuoi puoi essere coinvolto nella community, puoi facilmente diventare un contributore di WordPress.

wordpress ha licenza Gnu

No! WordPress non ti regalerà uno GNU!

La filosofia dietro il movimento del software Open Source è che il software non è come altri prodotti tangibili. Una volta creato un software, esso può essere copiato molte volte con un piccolo costo.

Prendiamo l’esempio di una fabbrica di giocattoli. Ogni giocattolo prodotto ha parti diverse e ogni parte ha un costo. Il costo di produzione di queste parti può essere calcolato dalla fabbrica per decidere un margine di profitto ragionevole per il prodotto. D’altra parte il costo di creazione di un software e quello di produrre copie di esso, non è lo stesso. Alcuni gruppi credono che ad ogni copia di un software che viene venduta, il margine di profitto del software diventa sempre più basso.

Per saperne di più sul software open source, controlla la filosofia del progetto GNU.

Come fanno le persone a guadagnare soldi con WordPress?

Le due parti principalmente redditizie di qualsiasi software open source sono, i prodotti o servizi basati sullo stesso software open source.

Le persone spesso confondono WordPress con WordPress.com.

WordPress (spesso riferito a WordPress self-hosted o WordPress.org) è una piattaforma di blogging gratuita.

Matt Mullenweg, cofondatore del progetto WordPress, ha lanciato una società chiamata Automattic.

Automattic fornisce servizi cloud blog gratuiti “limitati” attraverso il sito WordPress.com, e puoi quindi pagare/aggiornare per sbloccare funzionalità come la possibilità di modificare i CSS etc.

Tuttavia, per ottenere il potere di utilizzare ogni parte di WordPress sul servizio WordPress.com, devi spendere oltre  3mila € al mese .

Nel maggio 2014, Automattic ha creato un giro d’investimenti di circa $ 160 milioni che ha valutato la società a $ 1,16 miliardi.

Altri sviluppatori sono anche andati avanti e costruito aziende multi-milionarie e di successo su WordPress creando plug-in commerciali, temi commerciali e persino offrendo hosting WordPress.

Alcuni esempi di aziende multimilionarie basate su  WordPress  sono:

WPEngine, una società di hosting gestita con WordPress che ha raccolto investimenti per oltre $ 40 milioni di dollari.
Awesome Motive – guidato da Syed Balkhi è un’altra società multimilionaria basata su WordPress. La società gestisce progetti come, OptinMonster, WPForms, MonsterInsights e altri famosi plugin WordPress.
Sucuri: la famosa soluzione di sicurezza di WordPress sul mercato.

iThemes – una delle più vecchie e consolidate società di WordPress dietro plugin popolari come BackupBuddy.

ElegantThemes: azienda tematica multi milionaria che gestisce il famoso Pagebuilder Divi.

Gravity Forms – il plugin per moduli WordPress premium più conosciuto.

Anche i buoni sviluppatori e consulenti WordPress guadagnano lavorando a tempo pieno alla costruzione siti Web, applicazioni e plug-in personalizzati su WordPress per i loro clienti.

Alcuni fanno da soli cifre a sei zeri ogni anno.

Il copyright di WordPress è gratuito?

No, WordPress è protetto da copyright. È concesso in licenza in un modo che consenta a tutti di utilizzarlo, ma ogni contributo apportato al software è protetto da copyright.

È rilasciato sotto licenza GPL(Generale Public Licence), quindi sei libero di usare, modificare e ridistribuire il codice.

Avrai il copyright delle modifiche apportate al software, ma non dell’intero codice. La licenza GPL richiede che qualsiasi lavoro che distribuisci o distribuisca debba essere concesso anche con licenza GPL.

Pertanto, sebbene tu possa avere il copyright per fare ciò che vuoi, il frutto che deriva dal tuo lavoro eredita automaticamente la licenza GPL in modo che altri siano liberi di usare, modificare e ridistribuire il tuo codice in qualsiasi modo scelga.

Questo significa che tutti i temi premium WordPress e Plugin sono concessi in licenza GPL?

Secondo il blog ufficiale di WordPress.org, i temi sono anche GPL.

È possibile però escludere immagini, CSS e Javascript utilizzati all’interno di temi e plug-in, ma tutte le parti PHP e HTML dei temi e plug-in utilizzano ampiamente la funzionalità di WordPress, pertanto sono un lavoro derivato e pertanto sono concessi sotto licenza GPL.

Alcuni non sono d’accordo, ma le aziende più fidate di WordPress seguono e rispettano le linee guida della community.

Anche il contenuto pubblicato con WordPress eredita la GPL?

No, hai il diritto di concedere in licenza i tuoi contenuti come preferisci. A meno che il contenuto che stai pubblicando sia in realtà un lavoro derivato da WordPress o qualsiasi altra opera con licenza GPL.

Ad esempio, se condividi la tua opera sul tuo blog, ne possiedi il pieno copyright.

Tuttavia, se stai scrivendo un post sul blog che mostra alle persone come utilizzare una funzione di WordPress con esempi, allora quel particolare post sul blog potrebbe essere concesso in licenza in modo diverso. Il codice utilizzato negli esempi è infatti un lavoro che deriva e eredita automaticamente la licenza GPL.

Marchio WordPress

Il codice di WordPress come software è rilasciato sotto licenza GPL, ma le parole WordPress, WordCamp e il logo WordPress sono marchi registrati di proprietà di WordPress Foundation. Per distinguere tra un sito o una risorsa ufficiale o comunitaria, la fondazione chiede alla gente di non utilizzare “WordPress” nel proprio nome di dominio.

Questo è il motivo per cui il nostro sito è chiamato Sito WP invece di sito Wordpreess.

Qualunque sito, corso di formazione o risorsa su cui sia presente la parola “WordPress” nel proprio nome di dominio è probabilmente gestito da qualcuno che non ha conoscenza di WordPress. Questo significa che probabilmente non dovresti affidargli i tuoi soldi  :-)  .

Le attività più legittime basate su WordPress sono consapevoli delle politiche sui marchi e rispettano le regole.

Costo dell’utilizzo di WordPress

WordPress è un software gratuito da scaricare e utilizzare. Tuttavia, per utilizzare WordPress sul Web, è necessario un WordPress Hosting.

Puoi utilizzare WordPress.com per creare un blog gratuito, ma tieni presente che ci sono alcune differenze: WordPress vs. WordPress.com.

Il costo dell’utilizzo di WordPress è relativamente minimo e vale anche per l’esecuzione di qualsiasi altro tipo di sito web. L’unico costo reale è il web hosting e il dominio. Gli utenti SitpoWP possono ottenere un nome di dominio e un web hosting a partire da  €2,00 / mese oppure puoi usare da Bluehost o Siteground (entrambi i provider di hosting WordPress sono ufficialmente raccomandati).

Correlati: Creare un sito WordPress (Guida definitiva)

Ci sono costi aggiuntivi se vuoi utilizzare temi professionali WordPress. Tuttavia, non è obbligatorio utilizzarli. Ci sono oltre 4000 temi gratuiti per WordPress che puoi usare.

Molti usano spesso plug-in professionali, ma non sei obbligato a utilizzarli. Ci sono oltre 45.000 plugin gratuiti per WordPress.

perche comprare temi plugin

Perché la gente compra temi o plugin a pagamento?

I temi gratuiti vengono utilizzati ovunque. Per ottenere un design un po ‘più esclusivo, si può acquistare un tema “premium” , ovvero commerciale, ovvero professionale.

Un altro motivo per acquistare un tema a pagamento o un plugin è che pagando si può ottenere supporto tecnico.

I fornitori di temi o plug-in gratuiti non sono tenuti a offrire supporto o aggiornamenti perché di solito il loro è un progetto nato dalla passione. Tuttavia, i plug-in a pagamento e i temi offrono supporto e aggiornamenti regolari perché questo è il loro lavoro.

Quindi se compro un tema a pagamento posso chiedere quello che voglio?

Attenzione! Acquistare un tema a pagamento è un onere.
Quando acquisti un tema a pagamento è meglio che tu sia un web designer esperto.

Questo perchè i temi a pagamento sono creati per esigenze specifiche e quindi portano la consulenza per WordPress su un altro livello di esperienza e questi servono ad aziende che hanno bisogno di vendere dal proprio sito web e creare soluzioni di Design più complesse che spingano gli utenti ad acquistare oppure dare un immagine professionale e molto altro.

Se sei una persona che realizza siti web professionalmente sai già che il supporto tecnico che puoi avere è strettamente legato alle funzioni del tema. 

Ma se hai un azienda e stai pensando di fare da te, senza avere una preparazione specifica nello sviluppo di soluzioni web professionali, ti consigliamo di consultare un esperto WordPress perchè questo tipo di comportamento potrebbe non portarti troppa fortuna.

Speriamo che questo articolo risponda ad alcune domande sulla licenza di WordPress, sui costi di gestione di un sito WordPress e sul business di WordPress. Non esitate ad aggiungere i vostri commenti, domande e feedback qui sotto.



Seguici su facebook!

Vuoi un aiuto dagli esperti del nostro Blog?

Assistenza siti web
GUIDA WORDPRESS
Guida Wordpress
GUIDA WOOCOMMERCE
Guida Ecommerce Wordpress
GUIDA OPENCART
Guida Ecommerce opencart

Le Nostre Offerte

Abbiamo scelto di creare i nostri siti internet con WordPress e fornire ai nostri Clienti il massimo della affidabilità e della potenza di questa piattaforma CMS.

offerte siti wordpress

offerte siti ecommerce

assistenza wordpress

servizi seo

offerte hosting

Contattaci

Vuoi un preventivo personalizzato?
Vuoi maggiori dettagli?
Hai commenti?

Saremo lieti di risponderti!

Newsletter

Ultimi Articoli