Link building

link-buildingLink building
Introduzione

Competitività di nicchia

Nel terzo capitolo abbiamo suddiviso i fattori che influenzano l’algoritmo di Google in due categorie. Prima abbiamo distinto i fattori on-page (interni alla pagina) che includono tra le altre cose anche contenuto delle pagine e struttura di collegamenti interni. Dopodiché abbiamo parlato di fattori off-page (esterni alla pagina). Questi ultimi sono molto più difficili da influenzare dei primi. Le nicchie a cui si rivolge il vostro business costituiscono ad esempio un fattore esterno. Se operate nel settore dell’industria turistica dovrete affrontare una competizione molto elevata per posizionarvi su Google. Altre nicchie saranno invece meno competitive, ed ottenere una buona posizione sarà più semplice.

Link da altri siti web

Il più importante fattore esterno che vi aiuterà nel posizionamento è sicuramente costituito dai link provenienti da altri siti web: più ne avrete, più in alto andrà il vostro sito per Google. Dunque per ottimizzarvi sui motori di ricerca una buona strategia è quella di perseguire il maggior numero possibile di di link di qualità.
In che modo i link aiutano il posizionamento del vostro sito web?
Un link esterno al vostro sito aiuta il vostro posizionamento in quattro modi:
• Aggiunge valore alle pagine linkate, dandogli maggiore visibilità sui motori di ricerca.
• Aggiunge valore all’interno dominio di ricezione, migliorando anche di poco il posizionamento di ognuna delle pagine del sito.
• Il testo del link è un indicazione per i motori di ricerca dell’argomento del vostro sito web, e più nello specifico della pagina ricevente.
• Le persone cliccano sul link, portandovi più traffico diretto.
Il valore del link per la pagina ricevente è determinato in parte anche dall’argomento oggetto della pagina su cui si trova il link. Un link che proviene da una pagina che tratta lo stesso argomento della pagine ricevente avrà certamente un maggior valore rispetto ad un link che viene da una pagina che parla di argomenti completamente scollegati. A questo si aggiunge il fatto che un link interno ad un articolo vale molto, molto di più rispetto ad uno inserito in una barra laterale, o a pie di pagina. Infine, più link contiene una pagina, meno conta per Google ognuno di essi.

Cattiva reputazione

Recentemente l’attività di link building si è guadagnata una reputazione un po’ ambigua. La gente si è resa contro che i link provenienti da altri siti aiutano il posizionamento, ed ha iniziato ad abusarne. Si è diffusa la pratica di ottenere link da siti qualunque, senza alcuna relazione con il proprio, o addirittura di acquistare link su altri siti. Questo costituisce una sorta di inquinamento dei motori di ricerca, per cui il posizionamento dei siti è influenzato prima dalla capacità di un sito di acquistare link che dall’effettiva qualità dello stesso. Per questa ragione Google ha iniziato a penalizzare chi acquista link o chi utilizza link da siti non pertinenti. E una penalizzazione di Google significa che il sito in questione semplicemente scompare dai risultati di ricerca! La cattiva reputazione del link building deriva proprio da quelle compagnie che hanno esagerato a tal punto da incorrere nella penalizzazione di Google. Questo però non significa che voi non dobbiate costruire i vostri link, solo che è meglio farlo con cognizione di causa.

Come fare link building nel modo giusto

Cosa non fare!
Vi diamo un consiglio per quando deciderete di lavorare sul vostro posizionamento attraverso il link building: evitate di pagare per ottenere link. Diffidate dei servizi offerti da aziende che vi promettono link a pagamento, perchè se i link che otterrete si troveranno su siti non affidabili (come ad esempio siti pieni di pubblicità), dovrete assolutamente liberarvene! Ricordate sempre che se un link non ottiene click “naturali”, da persone che leggono l’articolo in cui è inserito e decidono di cliccarci, non sarà sicuramente un link di valore. I motori di ricerca stanno diventando sempre più efficienti nel capire quali link servono effettivamente per connettere il web, e quali invece hanno come unico scopo un miglior posizionamento.

Attività di PR

Il link building rappresenta un’attività di pubbliche relazioni all’ennesima potenza. Dovrebbe mirare a portare sul vostro sito dei visitatori che abbiano veramente a che fare con quello di cui vi occupate. Finchè vi limitate a chiedere alle persone di scrivere qualcosa sui vostri prodotti, va tutto bene: questo potrebbe effettivamente aiutare il vostro posizionamento. Il link building dovrebbe essere concepito un po’ come una normale attività di marketing, e non come un trucco per ingannare i motori di ricerca. Ma siate consapevoli del fatto che fare link building in questo modo richiede un sacco di tempo e di energia! In ogni caso, non deve diventare un lavoro ostico: se i vostri sono davvero dei buoni prodotti, ci saranno sicuramente tante persone in rete disposte a scriverne sui propri blog. La maggior parte dei bloggers è alla ricerca di contenuti, quindi provate a presentargli i vostri prodotti, potreste ottenere un beneficio per entrambi.

Guest Blogging

Il Guest blogging è un’attività molto interessante ed utile per il link building. Questa pratica ha ricevuto una pessima pubblicità nel 2014, quando Google ha penalizzato un vasto network di Guest Blogging, influenzando la generale tendenza del SEO contro questa pratica. Agli occhi di Google questa piattaforma di abusava del guest blogging per creare link. Ma il guest blogging può comunque essere benefico per il vostro posizionamento, se fatto occasionalmente e selezionando i giusti siti web. Il post non dovrebbe essere uno qualsiasi da linakare sull’altro sito. Al contrario i vostri post dovrebbero essere contestualizzati e pertinenti rispetto al blog in cui li inserite, e contribuire quindi allo scopo del sito ospite. Ovviamente non funzionerebbe nemmeno ripetere lo stesso post su tanti blog!

 
Il consiglio di Sito WP
Esiste un e-book scritto da Paddy Moogan in merito al link building…noi lo abbiamo trovato molto interessante ed esauriente! Se vi interessa potete trovarlo quì: http://www.linkbuildingbook.com/

Nel corso di questa sezione abbiamo analizzato i principi fondamentali del SEO. Se vi interessa approfondire andate a curiosare sul nostro Blog Web Marketing o sull’ Ecommerce, dove troverete numerosi articoli che affrontano l’argomento più nel dettaglio!