Ricerca Vocale – l’ascesa dei motori vocali

ricerca-vocale
Vi ricordate quando Siri era una novità’?

Parlare col telefono – e ottenere una risposta – era una cosa strabiliante! Questi piccoli Assistenti personali digitali si stanno oggi insinuando nella nostra vita sotto forma di Cortana su Windows Phone e Google Now su Android, insieme a Siri su iPhone.
Questi assistenti personali sono lì per rispondere alle nostre domande e aiutarci, ed è per questo che sono alimentati dai cervelloni dei motori di ricerca.
Bing da potere a Cortana e la ricerca Web di Siri – Google invece spinge
Google Now.

Come da ricerca di marketing, la ricerca vocale sembra una novità fuori portata. Ma ci sono un sacco di indizi sull’uso della ricerca vocale e degli assistenti personali da indagare, anche se non siamo in grado di metterli a fuoco perfettamente.

La questione è, questo input vocale come sta interessando(o non interessando)la ricerca? Come i nostri clienti interagiscono con la ricerca? E che cosa possiamo fare per adattarci ad essa?

Oggi stiamo guardando due aspetti critici della ricerca vocale:

Quale differenza c’è tra ricerca vocale e ricerca testuale?
Come dobbiamo adeguare le nostre campagne di ricerca per catturare i ricercatori vocali?

La Ricerca vocale sta crescendo – più o meno in automatico

Ricerca vocale è pronta a crescere, non solo grazie alla crescita del mobile, ma Microsoft ha recentemente annunciato che Cortana sarà sul desktop di Windows 10. Pensateci per un attimo. A partire dalla fine dell’anno, centinaia di milioni di PC avranno un modulo ad attivazione vocale per trovare quello che gli serve sul computer o sul Web.
Aggiungete Google Now e Siri a questo e mixate il tutto…e la voce è destinata a crescere rapidamente.

Due Differenze impugnabili tra Ricerca vocale e Ricerca testuale

Non abbiamo riferimenti misurabili sugli input di ricerca testule contro la ricerca Vocale… ancora. Quindi che cosa dovrebbe fare un marketer ?
Si può tenere d’occhio la situazione oppure agire ora:

1. Capire come è Utilizzata la Ricerca Vocale, Domande & Frasi

La prossima volta che utilizzate Siri, Cortana, o Google Now – pensate a come l’interazione è diversa. Con la ricerca testuale, devi digitare qualcosa come “Negozi per la casa “ e si farebbe clic sull’indirizzo per trovare la sua posizione sulla mappa. Con la ricerca vocale, direte: “Dov’è il più vicino Negozio per la casa?”

Pensate a come avete iniziato la Vostra ricerca. Avete aperto la casella di ricerca con il tappando o chiedendo aiuto dicendo: “OK, Google”.

Non molto tempo fa un’agenzia, Rosetta, ha pubblicato un brillante articolo che ha condiviso l’idea unica, che la ricerca vocale sia caratterizzata dall’uso di parole che riportano alla domanda: chi, cosa, dove, perché e come.
ricerca-vocale-domande
Queste così dette Key Phrases possono darci indizi vitali che le ricerche basate sul testo non danno.

Il ciclo di acquisto non è un modello mentale perfetto, ma è utile per la visualizzazione del processo di ricerca. In che modo sono composte le domande “chi è” diversamente da “dove è”? Utilizzando Il ciclo di acquisto possiamo allineare le parole interrogative con il grado di intento, in questo modo:
domande-ricerca-vocale
Ci saranno delle variazioni con il set delle vostre parole chiave, quindi tenetelo a mente . “Che prezzo” ha intenti molto più forti di un generale “Cosa è” in una ricerca.

Come sfruttare tutto ciò
Utilizzate domande tra le frasi chiave, e eliminate quelle che non hanno senso per il vostro prodotto / servizio. Tirare fuori un report di termini di ricerca sarà un ottimo punto di partenza.

2. Sappiate che la ricerca vocale in genere contiene più parole per ricerca

Una ricerca di Bing dimostra che con la ricerca testuale, le query di due parole sono le più comuni, con un rapido declino dopo l’uso di tre parole.
numero parole-ricerca-vocale
Con l’input vocale, la lunghezza della domanda più comune è di tre e quattro parole, con un più graduale declino da lì in poi.

Come mettere sfruttare tutto ciò
Analizza le parole chiave dalla coda più lunga per trovare i modelli, alcuni che si estendono fino a sei o sette parole di lunghezza. Includete le domande.

Che cosa prevede il futuro per la ricerca vocale?

Man mano che l’uso della voce cresce come un mezzo di ricerca, più opzioni potranno crescere per il targeting e si potranno offrire esperienze migliori. Ma fino ad allora, ci sono indizi che possiamo sfruttare per comportarci in modo più intelligente nel nostro marketing.



Clicca ‘Mi piace’ e resta informato!

Vuoi un aiuto dagli esperti del nostro Blog?

Assistenza siti web
GUIDA WORDPRESS
Guida Wordpress
GUIDA WOOCOMMERCE
Guida Ecommerce Wordpress
GUIDA OPENCART
Guida Ecommerce opencart

Le Nostre Offerte

Abbiamo scelto di creare i nostri siti internet con WordPress e fornire ai nostri Clienti il massimo della affidabilità e della potenza di questa piattaforma CMS.

offerte siti wordpress

offerte siti ecommerce

assistenza wordpress

servizi seo

offerte hosting

Contattaci

Vuoi un preventivo personalizzato?
Vuoi maggiori dettagli?
Hai commenti?

Saremo lieti di risponderti!

Newsletter

Ultimi Articoli