7 ragioni per non usare WordPress.com per creare il tuo Blog

WordpresvsWordpress

Quindi ti senti pronto per lasciare un segno nella Storia.

Hai grandi idee da condividere col mondo, e il blogging è la soluzione che hai deciso di utilizzare per diffonderle?

Molto Bene!

Certo, per avviare avviare un blog ci vuole qualcosa in più che delle buone idee, ma la decisione più importante l’hai già presa.

Stai per utilizzare WordPress.

Del resto, tutti i pezzi grossi di Internet come Beppe Grillo, Il fatto Quotidiano, Wired, Nasa, CNN, Rolling Stones, l’elenco sarebbe infinito… usano tutti WordPress.

In effetti, più leggi, più sembra che sia una totale idiozia utilizzare qualsiasi altra cosa che non sia WordPress per gestire un blog.

Esistono centinaia di temi professionali per rendere stupendo il tuo blog.

Migliaia di plugin intelligenti da installare, una miriade di funzionalità diverse.

E innumerevoli esperti professionisti di WordPress che possono aiutarti se esci dalla massa.

Quindi sei sicuro che sia un blog WordPress di cui hai bisogno, ma la grande domanda è:

Dove ne prendi uno?

 

 

Non usare Wordpress.com

La seducente Apparenza di WordPress.com

Il modo più semplice per ottenere il tuo blog WordPress – a mani basse – è quello di crearne uno gratuitamente su WordPress.com.

E all’inizio sembra un gioco da ragazzi.

In primo luogo, ricevi WordPress dai ragazzi che hanno originariamente creato WordPress. E’ questa dovrebbe essere cosa buona, giusto?

In secondo luogo, gestiscono tutte le cose tecniche dietro le quinte e non ti devi preoccupare. Il che è un enorme sollievo.
E in terzo luogo, è gratis! (Abbiamo già detto che è gratuito?)

Ma mentre per alcuni è un affare innegabile, potremmo dire, blogger meno seri, ci sono alcune cose che dovresti sapere prima di scegliere di ospitare il tuo bellissimo blog su WordPress.com.

 

7 motivi per pensarci due volte prima di usare WordPress.com

Diamo a Cesare quel che è di Cesare, WordPress.com gratis sarebbe un’opzione fantastica… ma irreale.

Se devi fare un piccolo esperimento, se vuoi capire come si usa l’editor WordPress…allora usa quella versione.

Ma la realtà è che per far fornire contenuti – gratuitamente – a una vasta gamma di persone con esigenze e livelli di abilità diversi, WordPress.com blocca un pò(tutte) le cose.

E quindi non si può offrire WordPress a tutti gli effetti …gratis.

L’immagine di WordPress che ottieni su WordPress.com è un pò come quella che oggi ti darebbe un Grillo parlante(ti ricordi il Grillo parlante Clementoni?) mentere pensi ad un pc, è un WordPress un pò tonto.

grillo parlante

Quando eravamo piccoli pensavamo fosse un vero computer :D

 

Oppure per fare un esempio diverso, un l’equivalente delle forbici con le punte punte arrotondate che ti danno da bambino per fare i giochi con la carta.

forbici-tonde

Non tagliano nulla, ma almeno nessuno si fa male.

Se vuoi una versione un pò più potente, c’è un costo da affrontare.

Del resto anche i ragazzi di WordPress.com hanno bisogno di portare il pane in tavola come tutti gli altri.

Per farti capire tutto ciò che sta intorno a WordPress e fare in modo che tu possa iniziare il tuo viaggio sul blog con gli occhi ben aperti, ecco alcune sorprendenti restrizioni che dovresti sapere di avere sulla piattaforma WordPress.com prima di ospitare il tuo blog lì sopra.

 

 

Wordpress.com TEMI-limitati

1. Sei costretto a scegliere tra una selezione limitata di temi “approvati”

Se hai già pensato al design del tuo blog, probabilmente hai un pò sbavato mentre scorrevi l’enorme selezione di temi WordPress progettati professionalmente a tua disposizione.

Splendidi temi da fonti attendibili come:

Bene se ti sei innamorato di Temi come questi…molto male

WordPress.com infatti non supporta la maggior parte dei temi disponibili dagli sviluppatori di terze parti.

Puoi scegliere il tuo tema solo nella ristretta selezione molto più piccola di temi che WordPress.com offre ai propri iscritti :( .

Quindi ti consentono alcune piccole modifiche ai loro temi, come cambiare il colore di sfondo, l’intestazione o il menu di navigazione… questo è tutto.

Quindi il tuo blog finirà per sembrare uguale a un sacco di altri blog là fuori.

Naturalmente, è possibile usufruire degli aggiornamenti ai temi premium (a partire da 96 € Anno) che offrono un design più sofisticato, ma essi hanno comunque le stesse restrizioni di personalizzazione dei temi gratuiti.

E devi ancora pagare degli extra per modificare i Font o utilizzare i tuoi CSS personalizzati.

 

Wordpress.com no modifica layout

2. Non è possibile modificare il layout del sito

Man mano che cresci e ti evolvi, anche il tuo blog si evolverà.

Il problema è che WordPress.com probabilmente non te lo permetterà.

Ad esempio, diciamo che vai con hosting gratuito su WordPress.com e ti piace tutto sul tema che hai scelto, tranne che non vai pazzo per il posizionamento delle icone dei social media.

Forse vuoi che vengano visualizzate nell’intestazione piuttosto che nella barra laterale.

Se è così, sei bloccato, perché WordPress.com non ti permette di modificare la struttura sottostante di nessuno dei suoi temi.

O magari hai visto un piccolo sistema che fa il conto alla rovescia su un altro sito web che sarebbe perfetto per la tua pagina landing.

L’unico problema è che molti widget personalizzati come questo utilizzano JavaScript e l’uso di JavaScript non è consentito sul tuo tema WordPress.com.

I moduli di iscrizione a news letter tramite posta elettronica come Aweber e Mailchimp contengono JavaScript. Pertanto, non è possibile utilizzarli sul tuo blog su WordPress.com. L’impossibilità di usare Javascript è un limite molto importante se vuoi tendere a creare il tuo Blog indipendente

Ecco qui i link in cui lo spiegano: 

https://en.support.wordpress.com/code/ 

https://en.forums.wordpress.com/topic/aweber-sign-up-form-broken

Wordpress.com costi opzionali

3. Dovrai pagare per vari extra “opzionali”

Sebbene WordPress.com ti permetta di iniziare gratuitamente, è un’attività redditizia e in fondo sperano che presto supererai la limitata funzionalità del tuo blog gratuito e l’aggiornamento ad alcune delle loro funzioni a pagamento.

Ho già citato temi premium, ma qui ci sono alcuni altri aggiornamenti a pagamento offerti da WordPress.com:

Vuoi un nome di dominio personalizzato?

Per 48 € / anno puoi avere il tuo sito col tuo dominio invece di un sottodominio di WordPress.com, ad es. miosito.com, invece di miosito.wordpress.com.
Avrai a disposizione solo 6 Giga di spazio

Hai bisogno di un pò più di spazio per il tuo blog?

6 GB potrebbero sembrare molti, ma in pochissimo tempo immagini, documenti, fogli di calcolo e presentazioni PowerPoint…file video o audio potrebbero saturare questo spazio e spingerti verso ben più onerose tariffe.

Ecco qui il link in cui lo spiegano: https://en.support.wordpress.com/space-upgrade/

 

Vuoi ospitare video direttamente sul tuo blog?
Questo ti costerà 96 € ogni anno e non potrai caricare alcun file video senza l’upgrade, anche se hai pagato per lo spazio extra, dovrai passare alla piattaforma Premium o Business da 300 € anno. Puoi comunque usare youtube e Vimeo per incorporarli, ma non è la stessa cosa.

Ecco qui il link in cui lo spiegano: https://en.support.wordpress.com/videopress/

Non vuoi che gli annunci pubblicitari di terze parti appaiano sul tuo blog?

WordPress.com si riserva il diritto di visualizzare annunci sul tuo sito. Solo passando alla versione a pagamento potrai lavorare “Senza pubblicità” e mantenere il tuo blog pulito. Tuttavia, anche con questo aggiornamento, devi comunque mantenere sul tuo sito linkato ai copyright come “Blog dice WordPress.com”. Per WordPress.com, “Tutti i blogger di WordPress.com sono tenuti a mantenere i link di credito, anche i nostri blogger VIP.”

Ed ecco il link in cui lo spiegano: http://en.support.wordpress.com/custom-design

Per Molti Blogger queste caratteristiche non sono un opzione ma un obbligo.

 

Wordpress.com email

4.Dovrai Acquistare a parte un servizio per gestire le Email

I provider di posta elettronica basati sul Web come Yahoo, Hotmail e Gmail vanno bene per le tue e-mail personali. Ma per la tua comunicazione professionale via email, serve un’email di tipo aziendale come “[email protected]” per mostrare alle persone che sei serio.

Purtroppo WordPress.com non offre servizi di posta elettronica di alcun tipo a parte quelli di email forwarding. Pertanto, dovrai configurare il tuo host di posta elettronica al di fuori di WordPress.com.

Ed ecco dove lo spiegano: https://en.support.wordpress.com/add-email/

Wordpress.com non guadagni

5.Non puoi guadagnare Soldi dalla vendita di prodotti di terzi

Se hai in programma di fare soldi inserendo link di affiliazione sul tuo blog, sei sfortunato perché WordPress.com non lo consente.

Come dichiarato su WordPress.com, l’eccezione sarebbe che “scriviuna recensione originale di un libro, un film o  gioco e metti un link ad Amazon” o “link ai tuoi prodotti su ETSY”.

Ma così è piuttosto restrittivo.

Se WordPress.com si accorge che stai inserendo o posizionando link di affiliazione sul tuo blog, anche se pensi di giocare secondo le regole, la tua penalità potrebbe essere una delle seguenti:

  • (a) potrebbero disabilitare i tuoi link,
  • (b) potrebbero emettere un avviso consigliandovi di rimuovere i link affiliati o
  • (c) potrebbero semplicemente sospendere il tuo account e bloccarti.

Ed ecco dove lo spiegano:

http://en.wordpress.com/types-of-blogs
http://en.support.wordpress.com/affiliate-links

Wordpress.com niente plugin

6. NON puoi usare plugin personalizzati

Un plug-in è un modulo software che “si collega” a WordPress per aggiungere funzionalità al blog.
Non è necessaria alcuna conoscenza di programmazione per installare e utilizzare un plug-in: bastano pochi clic.

Puoi ottenere plugin per aiutarti con la SEO, plug-in per fare i backup del tuo blog, plug-in per la creazione di form personalizzati, plug-in per migliorare la velocità del tuo blog, plug-in per offrire servizi di membership.

La lista è enorme. In questo momento il numero di plugin WordPress disponibili da sviluppatori indipendenti è di 27.000 e il numero è in crescita.

Ma per motivi di sicurezza non ti è permesso utilizzare alcun plugin di terze parti quando ospiti il ​​tuo sito gratuitamente su WordPress.com.

La possibilità di utilizzare plug-in personalizzati per funzionalità aggiuntive è uno dei punti di forza di WordPress(ma nella versione self Hosted). Senza plugin personalizzati, hai praticamente paralizzato WordPress.

Tuttavia, hai l’opzione di acquistare il pacchetto di hosting Premium di WordPress.com che inizia a 25 €/ mese (non è un errore di stampa). Allora saranno felici di farti usare i plugin. Che carini :) .

 

Wordpress.com-chiude-i-blog

7. Il tuo blog potrebbe essere chiuso in qualsiasi momento

Questo batte tutti gli altri.

Se si ospiti il tuo blog su WordPress.com, i Termini di servizio (TOS) indicano chiaramente che WordPress.com “può interrompere l’accesso a tutto o parte del tuo sito Web in qualsiasi momento, con o senza causa, con o senza preavviso, con effetto immediato.”

Potresti pensare di gestire un blog pulito e che non ti avvicineresti mai a una violazione TOS, ma vuoi veramente demandare a qualcuno un tale controllo sulla tua esistenza?

Gli errori si fanno. Gli incidenti accadono. E il tuo blog potrebbe essere chiuso come risultato. Giusto o meno, fa parte dell’accordo quando ospiti il tuo sito su WordPress.com.

Per i blogger più seri, la possibilità di una violazione dei TOS non intenzionale (anche se  remota) e l’arresto improvviso del blog,  è una ragione sufficiente per cercare altrove. Perché lasciare la porta aperta ad una simile ipotesi? Non ne vale la pena.

Lo dicono qui: https://en.wordpress.com/tos/

Per fare prima leggete il punto 14 che inizia con :

Automattic may terminate your access to all or any part of our Services at any time, with or without cause, with or without notice, effective immediately

Wordpress-hosting

Qual’è l’alternativa intelligente per i blogger che intendono far funzionare WordPress

WordPress.com rende sicuramente facile e veloce creare un blog WordPress, ma devi chiederti se riesci a sopportare i compromessi che ne derivano e di cui abbiamo appena parlato.

Che sarebbe come avere una Ferrari nuova di zecca e sentirsi dire che si può guidare solo a 30 Km/h.

Fortunatamente esiste un’alternativa: WordPress Installato su Hosting.

Che diavolo vuol dire  “Self-hosted” WordPress?

WordPress self-hosted significa semplicemente che installi il software gratuito di WordPress sul tuo server web piuttosto che avere WordPress.com per ospitare il tuo blog per te.

E quando dico il tuo server web, non sto parlando di acquistare un supercomputer e nasconderlo nel tuo garage. Sto solo parlando di acquistare uno spazio hosting compatibile con WordPress.

Quindi non spaventarti se non sei un tecnico. Non è davvero così difficile da fare.

Ci sono tanti  tutorial WordPress sul web per aiutarti a ospitare il tuo blog in modo autonomo.

E se mai dovessi incontrare un ostacolo, ci sono molti esperti di WordPress a prezzi accessibili.

Per ospitare autonomamente il tuo blog, tutto ciò che devi fare è acquistare un spazio hosting come questo, e WordPress sarà installato direttamente dai tecnici, così non dovrai fare nulla.

 

Che tipo di blogger vuoi essere?
Tutto si riduce a questo.

Cosa vuoi fare con il tuo blog e che tipo di blogger vuoi essere?

Se tutto ciò che vuoi è un posto dove esprimerti sul web, allora un blog gratuito su WordPress.com probabilmente sta bene.

Ma se il tuo obiettivo è quello di essere preso sul serio come blogger e alla fine arrivare a fare soldi con il tuo blog, avrai bisogno di sbarazzarti di false idee e partire con un installazione di WordPress che nel tempo potrai gestire.

Ciò significa avere la possibilità di modificare il layout della pagina, aggiungere plug-in personalizzati o creare caselle di e-mail sul tuo sito.

E l’unico modo per realizzare queste cose è WordPress hosting .

 

Non credi alle mie parole?

Il fondatore di WordPress, Matt Mullenweg, riassume la differenza tra WordPress.com e un blog di WordPress ospitato in proprio in questo modo:

 

Ospitare il tuo sito su WordPress.com è come affittare un appartamento, invece avere un blog di WordPress su hosting è come avere una casa di tua proprietà.

 

Con un blog “WordPress self-hosted”, puoi fare tutto ciò che vuoi.

Abbattere i muri e ridipingerlo come preferisci.  Ma sei anche responsabile della manutenzione. (Ad esempio aggiornamenti e funzionalità)

Mentre con WordPress.com tutto è già fatto per te. Ma tu perdi tutto il controllo. Niente cortile. Niente ridipingere o abbattere muri, etc.



Seguici su facebook!

Vuoi un aiuto dagli esperti del nostro Blog?

Assistenza siti web
GUIDA WORDPRESS
Guida Wordpress
GUIDA WOOCOMMERCE
Guida Ecommerce Wordpress
GUIDA OPENCART
Guida Ecommerce opencart

Le Nostre Offerte

Abbiamo scelto di creare i nostri siti internet con WordPress e fornire ai nostri Clienti il massimo della affidabilità e della potenza di questa piattaforma CMS.

offerte siti wordpress

offerte siti ecommerce

assistenza wordpress

servizi seo

offerte hosting

Contattaci

Vuoi un preventivo personalizzato?
Vuoi maggiori dettagli?
Hai commenti?

Saremo lieti di risponderti!

Newsletter

Ultimi Articoli