Guida Ecommerce spiegato agli Imprenditori

siti-commercio-elettronico

Costruire un Sito Ecommerce perfetto – la Guida definitiva

Ciao a Tutti,
Ecco qui la guida ecommerce per costruire un sito ecommerce perfetto, vogliamo aggiungere rispetto a tutti gli altri, verità in più, strategia, esempi e lo faremo con estrema chiarezza.
Creare un sito ecommerce assume oggi un forte significato nella vita di una persona.

A volte, è sufficiente un cambiamento di prospettiva per vedere la luce.
Dan Brown

E’ una scelta che assomiglia molto ad una presa di coscienza, ad un cambio di rotta, ad un passo di crescita, all’entrata in un nuovo mondo.

Questo accade per varie ragioni, la crisi, la ricerca del nuovo, il raggiungimento della consapevolezza di non poter più andare avanti con un sistema di commercio obsoleto, mancanza di liquidi, voglia di avventurarsi in un settore di grandi potenzialità, coscienzioso studio e successivo investimento.

A volte nonostante si pensi di avere fatto tutto, ci si trova a fallire in questo intento, o a sentire che si sta sbagliando e quindi si cercano in modo più o meno corretto i motivi o le scuse per cui ciò che abbiamo tentato non ha funzionato come avremmo pensato.

Come tutti i Top manager del mondo direbbero ai propri alunni, La prima cosa che bisogna evitare di fare, è dare le colpe agli altri (programmatori, designer, fornitori, clienti, corrieri, software, consiglieri,marziani, pippo, pluto etc.) ed esaminare i motivi per cui non è andata per poi ritentare con nuova forza e consapevolezza.

Eccole le frasi piu’ ripetute:

  • Non me lo avevano detto…
  • Mi hanno fregato…
  • Il sito non vendeva…
  • Non Dovevo fidarmi…
  • Io credevo che…
  • Se dovevo pensare a tutto io allora…
  • Non pensavo fosse cosi’ difficile.

Creare un sito ecommerce è prima di ogni cosa un atto di crescita personale, in cui si decide di allontanarsi dagli errori, migliorarsi a tutti i costi con l’unico intento di avere successo.
Se si ha questo reale intento il 99% del successo si è già ottenuto.

La crescita personale è un processo molto importante, che richiede tanto tempo, ma che da i suoi frutti inevitabilmente .
ll primo passo per avviarsi lungo questa strada, è prefiggersi degli obiettivi, sul lavoro o nella vita, e di identificare il cammino per raggiungerli.

Imparare a rapportarsi con i problemi e a risolverli con un atteggiamento scevro da ogni intento di raccontarsi che il successo o l’insuccesso di una nostra opera è indipendente dalla nostra volontà, è uno dei primi passi per cresere personalmente e rapportarsi all’attività principale di un imprenditore, il Problem Solving .
Vi consigliamo di leggere il più possibile su questo argomento, per poi approcciare con apertura e cultura al mondo dell’ecommerce.

In questa Guida ecommerce abbiamo raccolto e ordinato le migliori strategie e tecniche, e raccolto siti web realmente esistenti, che già svolgono un ottimo lavoro, che potrete usare per gestire i vostri siti e-commerce, la vostra politica di visibilità, il giudizio verso gli sviluppatori e l’approccio al Commercio elettronico.

Il Nostro obiettivo è espandere sempre di più questa guida, con lo scopo di rendervi indipendenti il  più possibile da chiunque voglia pensare per voi e la vostra azienda e da chiunque voglia dirvi come dovrebbe essere fatto il vostro sito o dovreste comportarvi in rete.

Vogliamo che siate voi a pensare e scegliere le strategie, scegliere i professionisti, predisporre investimenti corretti. Come si fa quando si gestisce la propria azienda.
Buona Lettura


internet-governance

Indice Argomenti Guida Ecommerce

1. Fai Una buona Impressione
2. Importanza delle foto
3. Migliora la Navigazione del tuo sito
4. Trova un idea Unica
5. Crea la tua USP
6. Gestire un Blog
7. Crea una Pagina Avvincente
8. Strategia SEO
9. Selezione Cliente & Prodotto
10. Live chat
11. Coupon e Voucher
12. Esperienza utente nel Carrello
13. Strategia Spedizioni

1. Fai una Grande Prima impressione – Guida ecommerce

Per realizzare una vendita hai bisogno che i tuoi utenti siano sempre attivi e clicchino continuamente all’interno delle tue pagine.

Un utente impiega mediamente circa 50 millisecondi per decidere se gli piace un sito web oppure no.

Quindi devi essere più creativo possibile, può essere anche qualcosa di semplice come la testata del sito oppure il nome del negozio.
Quindi sappi che una buona impressione può durare nella mente del cliente, per anni.

A questo punto la decisione migliore da prendere e quella di creare una grafica che sia estremamente accattivante scegliere il giusto Template e investire il più possibile in questo lato del sito web.

Ecco 2 esempi molto interessanti a Livello Internazionale

BarCamp OMAHA ha deciso di concentrarsi sulla zona superiore, ed è uscita con un incredibile grafica. Vuoi continuare a scrollare la pagina? Certo che sì. Il resto della pagina è ancora più accattivante.

Pensa alla Tua Nicchia e magari crea 2 o 3 approcci di design diversi e parlane con i tuoi designer.

Se pensi che per i tuoi utenti sia una cosa buona fai le cose in grande.

bar_camp_omaha-design

Il secondo esempio è più elegante e minimale, ma funziona molto bene, considerando che Noble Isle vende prodotti da bagno di lusso.

noble_isle-ecommerce-design

Torna Su

Qual è stata la prima cosa che ha catturato la tua attenzione?
La ricca tavolozza di colori e il logo ingegnoso sono molto intelligenti, infondono un senso di opulenza senza essere sopra le righe.

Font color oro possono apparire estremamente bene se usati correttamente.

Brunch Box offre un brunch chic per due con un tocco francese molto evidente.
Nel momento in cui si atterra sul loro sito web si capisce esattamente quello che stanno vendendo: Un Pranzo in una scatola.

brunch_box-ecommerce-design

Hanno un logo semplice e hanno scelto di visualizzare le foto dei prodotti in stile Instagram che è più adatto per gli utenti.
Tutte le altre informazioni, come i profili di contatto o social, vengono visualizzati nel piè di pagina per mantenere il design pulito e semplice.

2. Perchè le Foto Sono importanti – Guida ecommerce

 

I clienti si ricorderanno l’80% di ciò che vedono e un incredibile 20% di quello che leggono.

Grandi foto del prodotto e ottimo web design sono le due aree principali su cui ci si dovrebbe concentrare in una prima fase se si vuole avere un sito e-commerce attraente e che trasformi in ordini le visite.

Elenco di consigli per le foto dei prodotti e-commerce:

  • utilizzare uno sfondo tutto bianco per lasciare spiccare il prodotto;
  • andare su grandi dimensioni delle foto per catturare l’interesse dell’utente e per fargli capire esattamente cosa sta comprando;
  • attivare lo zoom in modo che i clienti possano vedere ogni piccolo dettaglio;
  • fornire le foto del prodotto da tutte le angolazioni;
  • se non si vuole o non si ha la giusta attrezzatura, basarsi su un fotografo professionista (non è economicamente conveniente se si vendono centinaia di articoli).

Free People è l’esempio perfetto.
Hanno foto molto belle e prodotti moderni, ci si perde sul sito, cliccando prodotto dopo prodotto.
E ‘coinvolgente.

free_people-foto-prodotto
Nella pagina principale hanno sempre un sacco di offerte e prodotti raggruppati per categoria.
Ma cambiano continuamente le immagini in modo da ottenere una nuova atmosfera per ogni rinnovamento che fanno.
In una nicchia del tutto diversa, Minted ha un aspetto molto elegante e colorato.

Usano quasi sempre arredamento per accompagnare i loro prodotti, rendendoli così Pinterest friendly. Torna Su

Numeri della fotografia del prodotto:

  • 66% dei clienti preferisce vedere angolazioni differenti del prodotto;
  • 75% di essi la qualità delle foto è la caratteristica più importante;
  • 61% vuole essere in grado di ingrandire la foto del prodotto;

Hai bisogno di immagini gratuite per il tuo blog o per evidenziare le tue foto? Segnati tutti questi siti che offrono fotografie professionali gratis come ulteriore riferimento. La maggior parte di loro hanno foto Super moderne e accattivanti.
La maggior parte di loro hanno foto Super moderne e accattivanti. Torna Su

3. Migliora la navigazione del tuo sito – Guida ecommerce

Il sito Ecommerce deve avere una navigazione libera da stress, consentendo ai visitatori di trovare facilmente ciò che stanno cercando, perché se non riescono a trovarlo, non possono comprare.

Aggiungi una categoria NOVITA’!

I tuoi clienti abituali vorranno vedere la tua ultima collezione. Non vorranno dover passare in rassegna tutta la roba vecchia, mentre effettuano la ricerca di nuovi prodotti. Torna Su
Include un pulsante Nuovi arrivi nel menù di navigazione principale per renderlo più visibile e anche per tentare nuovi visitatori a rimanere sul tuo sito.

H & M ha una sottocategoria ‘nuovi arrivi’ per ciascuna delle categorie principali: donna, uomo, bambini e casa.
Da lì in poi, è possibile filtrare i prodotti in base alla categoria, dimensione, colore e tendenza.

Con pochi clic i clienti possono trovare esattamente ciò che vogliono. Utile e veloce. Torna Su

HM-categorie-ecommerce

Aggiungi una caratteristica ‘Visti di recente’

E più che fastidioso cercare qualcosa e decidere che si desidera rivedere un prodotto che si è già visto qualche clic fà, ma trovarlo non è così facile.

L’utente ha l’opzione pulsante indietro, nel browser, tornare a quella categoria di quel prodotto o controllare la cronologia di navigazione.

Tutte queste operazioni possono potenzialmente far confondere un utente o annoiarlo. Torna Su

Utilizza menu a discesa

John Lewis e Amazon sono due siti web che utilizzano questo a loro vantaggio.
Il processo di navigazione è molto più agevole e richiede un minor numero di click, rendendo così i visitatori felici e meno stressati.

Tuttavia, bisogna essere assolutamente sicuri che il vostro sito non dovrà affrontare le temute questioni hover Tunnel – quando si deve seguire un certo percorso, in modo che il menu non si chiuda. Torna Su

john_lewis-menu-discesa
Una grande strategia è quella di rendere il menu apribile con un click, assicurandosi così che tutti i clienti possano navigare con facilità.

IKEA non ha seguito questo percorso e ha scelto di optare per entrambe:
– le pagine di categoria – che spiegano esattamente ciò che si trova lì dentro;ikea_categorie-menu-ecommerce
– menu e discesa; Torna Su
Nella pagina categoria presentano i prodotti appartenenti alla categoria su cui l’utente ha fatto clic e li visualizzano, consentendo l’uso di filtri di prezzo o nome.

4. Trova un idea unica – Guida ecommerce

 


Aprire un negozio online è un esperienza incredibilmente competitiva. Essere creativi e vendere qualcosa di cui la gente non sapeva nemmeno di aver bisogno dovrebbe essere il punto di partenza. Che cosa si può creare? Quali sono le tue abilità?
Quali sono i prodotti che la gente segretamente vuole? Torna Su

Può essere qualcosa di semplice come un negozio con solo mobili rosa per la casa e decorazioni, per il proprio prodotto.

Sfoglia Pinterest, Instagram, Amazon, Luvocracy o Lyst per indagare su cosa c’è di nuovo, cosa ottiene un sacco di visite e recensioni buone e osserva cosa si possa fare con questi prodotti.

Torna Su

Visita anche questi siti per trovare ciò che è di tendenza ultimamente a livello planetario:

5. Disegna una forte USP (Unique Selling Proposition) – Guida ecommerce

 


Cambiare focus, ecco Toms, un sito web per scopo di lucro che ha un approccio diverso.

toms-proposta-unica-ecommerce-USP
Ogni volta che vendono un paio di scarpe,ne danno un paio ad un bambino in difficoltà e quando vendono un paio di loro occhiali, donano una cifra per salvare la vista di persone che abitano paesi in via di sviluppo. Torna Su

La loro proposta unica di vendita(USP) non potrebbe essere chiamata con un nome più adatto: “One for One”!

Non so da dove cominciare con la Tua USP?

Ecco un questionario perfetto che ti aiuterà a creare i cardini della tua USP:

  1. Cosa sto Offrendo?
  2. Quali problemi risolve la mia idea?
  3. Perché vale la pena di provare ad acquistare il mio prodotto?
  4. Chi è il mio pubblico?
  5. Chi sono io e quali sono le mie credenziali?
  6. Chi sono i miei concorrenti e come sono Io diverso da loro?
  7. Quale resistenza o obiezioni faranno le persone al mio prodotto?
  8. Qual è lo scopo del mio campo?
  9. Quando, dove e come voglio la gente vada ad acquistare?

Ecco un elenco di USP vincenti:

Un diamante è per sempre. De Beers
Ti mette le Ali. Redbull
Apre il tuo mondo. Heineken

6 Scrivi un Blog – Guida ecommerce

 


Quando scrivi blog puoi aumentare il numero di visitatori del 50% e avere +885% contatti al mese. Questi sono numeri enormi che possono portare un sacco di entrate extra. Torna Su

Pubblica spesso

Idealmente, si dovrebbe pubblicare circa 3-4 nuovi articoli ogni settimana, ma non tutti hanno molto tempo libero per scrivere, quindi inizia lento, anche 1 articolo a settimana può bastare all’inizio.
Se possibile, si può considerare la stesura 5-7 post e programmare loro in modo da non avere a che fare con il blogging per le prossime 5-7 settimane. Torna Su

Cosa Pubblicare sul Blog:

  • esperienze personali / opinioni in modo che i clienti conoscano te / tuo lavoro
  • prodotti che raccomandi
  • consigli per la tua nicchia
  • concorsi
  • storie riguardo il tuo negozio

7 Crea una pagina Chi Siamo Avvincente – Guida ecommerce

 


La tua pagina Chi Siamo è una finestra nel tuo business, deve essere attraente e fresca.

Circa il 7% di visitatori provenienti da una home page clicca per vedere la pagina “Chi Siamo”.

yellow_leaf_hammocks-chi-siamo

Quelli che la visitano convertono in vendite il 30% in più rispetto a coloro che non visitano e spendono in media il 22,5% in più. Torna Su

Questo da solo dovrebbe essere un dato sufficiente per iniziare la stesura di questa pagina.
Una pagina Chi Siamo onesta, aggiornata e ben concepita può stimolare la curiosità e, chissà, generare alcune vendite inaspettate da parte di persone che stavano semplicemente navigando. Torna Su

Yellow Leaf Hammocks vende, amache personalizzabili cucite a mano al 100% e hanno una Pagina “Chi Siamo” pazzesca.
Il visitatore riceve risposta a tutte le le sue domande e la grafica e le foto lo tengono impegnato e interessato a vedere di più. Abbastanza ragionevoli e in varie dimensioni, queste amache sono realizzate da persone che altrimenti dovrebbero lottare per sopravvivere.
Motivare, toccante, stimola a cambiare vita e si lega ad una causa molto nobile, Yellow Leaf Hammocks dimostra a quanto serva una pagina di informazioni edè un esempio fulgido di come deve essere concepita una pagina “Chi siamo”. Torna Su

Cosa condividere su questa pagina:

  1. La storia del Marchio;
  2. un video o più immagini suggestive che ritraggono il vostro marchio;
  3. il Tuo partner di, se non sei solo;
  4. una o due testimonianze;

8. Sviluppa una strategia SEO Vincente – Guida ecommerce

Un elenco di 1.000 consigli su SEO non sarebbe sufficiente a concentrarsi anche sulle cose che si dovrebbero fare e, soprattutto, NON fare, al fine di migliorare la vostra posizione nei motori di ricerca.

Nel 2013 ci sono stati 2,2 miliardi di ricerche su Google, ma il 90% degli utenti ha cliccato solo sui primi 3 risultati, quindi se il tuo prodotto è all’ultimo posto nella pagina devi accontentarti sul del restante 10%.
Ottimizza la pagina del prodotto. Torna Su

Questo significa che utilizzare le parole chiave, ma non nella misura in cui si finisce per inzeppare il sito web di spazzatura(questa pratica è considerata spamming).Le parole chiave rilevanti del prodotto devono essere poste nei Tag Title e Description e i tag alt delle immagini dovrebbero essere ben gestiti per aiutare la vostra classifica.

Utilizza URL SEO FRIENDLY. Il visitatore non vuole vedere mille miliardi caratteri diversi, quindi, ancora, è necessario utilizzare la parola chiave per cui si sta cercando di posizionarsi in una quantità intorno al 3% del testo totale di pagina. Torna Su

Mantieni il sito pulito e User friendly.

Evita la duplicazione del testo
Archivi, tags, impaginazione non corretta e anche filtri di base dei prodotti possono generare contenuti duplicati e trascinare il sito verso il basso.

Usa il tuo file robots.txt e bloccalo dal venire indicizzato, insieme a tutte le altre caratteristiche che creano contenuti duplicati.
Scrivere descrizioni uniche dei prodotti invece di basarsi su quelle fornite dal produttore è il modo intelligente per volare. Su Google ti distinguerai dalla concorrenza che usa lo stesso testo del prodotto.
Mantieni attive le pagine prodotto anche quando non è disponibile a magazzino.
Non cancellare queste pagine, specialmente se la loro posizione è molto elevata su Google, invece mostra prodotti correlati o le collezioni più nuove. Torna Su

Cerca di costruire un sistema di link interni ben pensato.Ciò consentirà di ridurre i percentuale di rimbalzo perchè le persone hanno qualcosa su cui cliccare. tudi recenti mostrano che il 69% delle persone basano la loro navigazione su questi link.
Non complicare le cose, prova a pensare dal punto di vista del visitatore.

Cosa potrebbe essere rilevante per lui?

Collegati ad altri siti web. A differenza delle voci che potresti aver sentito, linkare altri siti web al tuo sito, non rovinerà la tua posizione su Google.
Questo mostrerà ai tuoi utenti che tu vuoi veramente essere d’aiuto alla loro ricerca e non hai paura di linkare altre risorse.
Questo ti farà apparire genuino è affidabile.
Usa Google Analytics. Torna Su
Non puoi assolutamente privarti di uno strumento importante per conoscere la tua clientela e le persone che visitano il tuo sito Web, come Google Analytics.
Non sai da dove partire con Google Analytics? Beh comincia con i nostri Articoli guida a Google Analytics.
Quando si parla di SEO portato all’ennesima potenza, uno degli esempi migliori sito web Zappos.

Pagine prodotto ottimizzate:

  • Usano parole semplici e targettizzate per la loro nicchia
  • Invece di inserire una serie esagerata di parole chiave, loro mettono su un elenco puntato con tutte le caratteristiche del loro prodotto.
  • Hanno anche una sezione prodotti correlati, per tenere sempre l’utente attivo e perché no, migliorare le chance che loro possano vendere ancora di più.
  • Lo slider con prodotti visti da parte di altri clienti che hanno visto lo stesso prodotto ha lo stesso scopo. Torna Su

zappos_pagina-prodotto-seo

Usa URL SEO FRIENDLY:

  • Zappos usa la parola chiave nel Titolo e pochissimo altro;
  • Incluse sempre marchio e collezione che aiutano il posizionamento;

zappos_url-seo-friendly

9 Punta al giusto visitatore con il prodotto giusto – Guida ecommerce

Le raccomandazioni di prodotto offrono una esperienza di shopping personalizzato in grado di aumentare il valore di un ordine fino al +40%.
In altre parole, non puoi permetterti di non utilizzare questa strategia.

Nel Regno Unito su 1000 acquirenti online, al 53% piace guardare i prodotti che sono raccomandati in base alla storia di un precedente acquisto. Torna Su

Amazon è stato tra i primi rivenditori ad implementare con successo questa strategia radicale e alla fine tutti ci sono saltati dentro.
Usano un sistema “item-to-item collaborative filtering” che circonda l’utente con il prodotto di cui non sapeva nemmeno di avere bisogno.
Questo algoritmo si basa su quello che il cliente ha nel carrello, la sua precedente cronologia di navigazione di Amazon, i prodotti che gli piacciono o ha già acquistato.

Quante volte ti sei trovato alla ricerca di una cucitrice e sei finito ad acquistare una spillatrice, tra molte altre cose? Il potere di suggestione fa miracoli e Amazon lo sa. Torna Su
Circa il 70% degli acquirenti online preferiscono i negozi che utilizzano le informazioni personali per fornire una più rilevante esperienza di shopping.
In fine, qualsiasi sito e-commerce che vuole rimanere in gioco deve formare un esperienza di shopping personalizzata per i propri clienti.

Le caratteristiche da implementare

  • Consigliati per te
  • Prodotti Simili
  • Prodotti correlati Torna Su

10. Utilizza la chat dal vivo per aiutare i potenziali clienti a prendere decisioni più rapide. – Guida ecommerce

 

Più le cose cambiano, più sono la stessa cosa. “Alphonse Karr

L’E-Commerce è più forte che mai, ma niente batte l’interazione umana che si ha in un negozio off line.

Qual è la percentuale di acquirenti on-line che pensi siano stati d’accordo con questa affermazione: “aver risposta alle mie domande da una persona dal vivo, mentre io sono nel processo del mio acquisto online è una delle caratteristiche più importanti di un sito web”?

Bene, se non disponi ancora di funzionalità ‘live chat’ sul tuo sito e-commerce, dovresti, perché la risposta è un pazzesco 44%.

Una chat pro attiva non annoia mai

La chat può turbare alcuni utenti? Ci puoi scommettere, ma sarà anche guida nelle vendite che altrimenti non sarebbero mai accadute.
A seconda del software di live chat che stai utilizzando, puòi anche impostare il tempo di attesa o le parole chiave necessarie perchè il popup a compaia.

Questa strategia di chat dal vivo mette l’utente a suo agio e lo fa sentire come se fosse in un vera e propria negozio, ricevendo risposta a tutte le sue domande da un assistente alla vendita.

Schuh è andato oltre e introduce la video chat dal vivo. Mentre alcuni clienti amano questa interazione, la maggior parte di essi saranno riluttanti ad avere una chat video con uno sconosciuto.

video-chat-ecommerce

Tuttavia, se si vuole, si può optare per il testo al posto del video.
Posiziona il pulsante live chat nel punto più visibile. Devi renderlo visibile in ogni momento, mentre l’utente scorre o la legge di una recensione del prodotto.
Statistiche Live Chat nell’ e-commerce:

  • Il 31% degli acquirenti online sono tentati di acquistare da un sito che offre live chat
  • Il 46% pensa che questo sia il mezzo di comunicazione perfetto
  • Il 62% degli acquirenti che hanno utilizzato la chat dal vivo sono più propensi ad acquistare di nuovo dallo stesso sito web.

11. Coupon o non Coupon – Guida ecommerce

 


Il prezzo è sempre un trabocchetto. Bisogna offrire un prezzo inferiore rispetto alla concorrenza, ma realizzare comunque un profitto.

Dopo aver coperto questo aspetto, è necessario determinare quali coupon e strategia di sconti utilizzare.

Se hai un prodotto unico nel suo genere o addirittura oggetti fatto a mano, le offerte promozionali non sono un must. Inoltre, esse potrebbero fare più male che bene.
Around 75% of mobile platforms buyers use coupons which can lead to a huge loss if you have year-round promotions and most of your visitors come from mobile devices.

Circa il 75% degli utenti di piattaforme Mobile usa i Coupon, questo atteggiamento potrebbe portarti delle grosse perdite, soprattutto se hai delle promozioni che sono valide per tutto l’anno. La maggior parte di questi visitatori viene dalle piattaforme mobile.

crate_and_barrel-coupon-ecommerce

Crate & Barrel usa una strategia detta “in your face” rende così il box della promozione più visibile.
La pagina di pagamento di questo sito è infatti molto semplice, con soli alcuni consigli di acqusito(upsell) visibili sul fondo pagina e la loro corrente promozione che svetta nel top della stessa pagina.

jo_malone-coupon-ecommerce

Jo Malone ha deciso di creare un look un pochino più impegnato e questo rende l’offerta molto meno visibile.
Quindi non tutti si accorgeranno che potranno usare questa offerte e la maggior parte di loro salteranno questo step

Ricorda, il 10% di sconto non è una perdita enorme per te, ma può essere un punto a favore enorme per la tua vendita, soprattutto se i concorrenti hanno uno sconto minore o non lo hanno affatto.

Questi sconti andranno a beneficio del vostro marchio e saranno apprezzati dai vostri clienti:

  • sconto primo acquisto
  • sconto per volumi di acquisto
  • sconto per gli iscritti al sito web
  • spedizione gratuita
  • sconto sul reso

12. Migliora l’esperienza utente del carrello – Guida ecommerce

 


Vagare per i negozi online non è mai stato così popolare come oggi!
Gli utenti, riempiono i loro carrelli con cose che vorrebbero comprare ma in realtà poi nel 70% dei casi non comprano. Perché ? Beh per un sacco di ragioni.

  • Spese di spedizione elevate,
  • siti web lenti,
  • mancanza di opzioni di pagamento ,
  • o solo e semplicemente perché stavano stavano indagando sui prezzi e sui prodotti.

toobydoo-esperienza-carrello-ecommerce
TOOBYDOO ha una strategia intelligente e consente ai clienti di pagare come ospiti.

Questo permette agli utenti di risparmiare un sacco di tempo e nervi, non dovendo pensare un nome utente e una password e attivare l’account via posta.

Usa la tua pagina di pagamento come l’ultima opzione upsell.

the_body_shop-upsell-pagina-pagamento
The Body Shop mostra la propria migliore offerta in questa pagina, per catturare quei clienti indecisi che non sanno se pagare o continuare lo shopping.

Pensa smart, ma evita di accalcare una tonnellata di prodotti in una pagina con una funzione specifica e delicata.

eat_boutique-pagina-step-acquisto

EATBoutique permette ai suoi clienti di sapere esattamente quanti passi devono compiere perchè possano finalmente pagare. Mostra una barra di avanzamento e, soprattutto, non confonde con passi o domande inutili.

Tenete d’occhio queste statistiche sui carrelli online:

  • 73% dei clienti sono sensibili alle opzioni di trasporto gratuite
  • Il più alto tasso di abbandono è in elettronica di consumo, circa il 74%
  • Alti costi di spedizione rappresentano circa il 44% dei motivi di abbandono dei carrelli
  • e solo il 6% a causa di un trasporto lento.

13. Sviluppa una intelligente strategia di spedizione

 


Oggi praticamente tutti gli utenti di un sito e-commerce si aspettano di trovare un banner per le spedizioni gratuite direttamente sulla home page.

I più comuni metodi di spedizione al momento sono i seguenti:

Spedizione Gratuita

Siamo tutti alla ricerca di buoni affari sulla rete e la frase “spedizione gratis” all’istante ci fa venire voglia di andare avanti a scrollare sulle pagine, anche quando non siamo tentati di comprare alcunché.

Analizza i tuoi costi e se sei in grado di poterlo offrire allora vai avanti e metti in atto questa strategia.

Questo tipo di offerta funziona moltissimo nel settore abbigliamento, bellezza e accessori di nicchia dato che i pacchi sono spesso piccoli o di media grandezza.

Il metodo di consegna gratuito è il fattore più importante ora e incoraggia la fedeltà dei clienti, quindi scegli con saggezza.

Spedizione gratuita oltre un certo valore d’ordine

Al fianco della spedizione gratis, questa è la seconda miglior strategia, attuabile per la spedizione. E’ un opzione molto popolare su grandi siti web, come Sportler,ma anche diffusa su piccoli siti web come per esempio Pet Passion.

pet-passion-tariffe-spedizione

Se decidete di attuare queste strategie mettetele in evidenza, perchè attraggono fortemente gli utenti, ed è spesso ciò che vanno a cercare, anche prima di decidere se qualcosa gli piace o no su un sito e-commerce.

sportler-tariffespedizione

Spese di spedizione fisse

Un metodo senza scocciature, questo ti offre la possibilità di dare ai clienti una tariffa sempre precisa per ciascun ordine Daniela Draper usa questa strategia e quindi, prima che sul suo sito tu possa procedere a finire l’ordine dovrai selezionare una tariffa e decidere se vuoi completare l’ordine oppure no.

Questo negozio offre diverse tipologie di consegna:

– Consegna in 2 giorni a pagamento a 5£
– Spedizione internazionale a 15 £ (ovunque il cliente si trovi)
– Oppure il ritiro presso uno dei suoi negozi a 0£

daniella-draper-tariffe-spedizione
In questo modo avrà molte scelte, quasi tutte a pagamento.
Ma davanti ad un gioiello si è disposti a spendere qualche soldo in più per vederlo recapitato sano e salvo tra le proprie mani.

Spese di spedizione basate sul peso, totale ordine o distanza

Questo tipo di spedizione è molto più complesso da configurare.
Infatti per capire quanto ad un cliente costerà un ordine dovrà fare alcuni tentativi e stime.

Tinkering Monkey ad esempio offre spese di spedizione basate sull’indirizzo dei clienti. Semplicemente essi devono selezionare il proprio paese la propria città e proprio codice di indirizzo postale per scoprire qual è la tariffa di spedizione determinata per loro.

tinkering_monkey-tariffe_spedizione

Strategie per la Spedizione

Rendi visibile i costi di spedizione sono al pagamento

siamo sicuri che KUTOA faccia delle deliziose barrette ma non crediamo che la loro strategia di spedizione sia esattamente di successo.

Infatti se ordini sul loro sito e-commerce, puoi trovare la spesa per la spedizione solo dopo aver riempito tutti i campi.

Questa è una cosa molto noiosa e senza alcun senso infatti il sito non avrà comunque raccolto alcun dato e allo stesso avrà portato via tempo al cliente, soprattutto se si accorge che i costi sono lievitati enormemente.

Implementa un calcolatore di spedizione

simple_sugars_tariffe-spedizione

Simple sugar ha elaborato un calcolatore che permette al cliente di sapere qual è l’esatto costo di spedizione, senza dover necessariamente cliccare sul pulsante di acquisto. Questo migliora la trasparenza e fa sentire al cliente l’idea di avere un maggiore controllo sulle proprie tariffe di spedizione.

I numeri delle strategie di spedizione:

  • 97% dei consumatori considera il tracking di un ordine una caratteristica molto importante.
  • Il 58% dei consumatori vorrebbe avere tariffe di spedizione scontate e gratuite
  • Un aumento del costo di spedizione causa in media il 55% in più di abbandono del carrello
  • La seconda ragione per cui uno store viene rivisitato è la tariffa di spedizione gratuita. Le spedizioni veloci sono posizionate al quattordicesimo posto.
  • I consumatori sono per le 82% più portati all’uso di un negozio online se non devono pagare per le spedizioni.
  • Il 58% delle transazioni negli Stati Uniti nella prima parte del 2014 avevano costi di spedizione gratuiti
  • Puoi migliorare il valore del tuo ordine di circa il 30% se hai costi di spedizione gratuita

Ecco alcuni articoli divisi per fasce, che potranno essere utili alla tua formazione di imprenditore e-commerce.

14. Chiedi Testimonianze e Recensioni

E’ incredibile scoprire come tanti siti e commerce decidono di andare avanti senza le recensioni scritte dai propri clienti. Il 77% dei clienti si annoia a leggere le recensioni per un prodotto che hanno intenzione di comprare e al 90% prendono le proprie decisioni di acquisto basandosi su quello che leggono.

Tutti questi numeri e queste statistiche si applicano all’intero web. Inoltre fai attenzione, perchè, puoi anche avere delle buone recensioni sul tuo sito web, ma devi anche tenere conto di ciò che i clienti dicono su di te su altri blog e forum.

Sono soddisfatti di te e dei tuoi prodotti? Se non lo sono contattali e cerca di capire cosa avrebbe potuto essere diverso. Nel tuo trattamento devi assolutamente tenere a mente che la gente usa Google per trovare il tuo sito e lo userà ancora per esplorare il tuo passato e i tuoi prodotti.

Inoltre, le recensioni, migliorano le tue posizioni SEO, perché portano contenuti freschi e unici al tuo sito, migliorando il posizionamento dalla coda lunga e portando nuovi visitatori

Expedia per esempio usa Feefo per mostrare le recensioni dei clienti.

Questo ti permette di mandare letteralmente in Outsourcing le tue preoccupazioni riguardo al fornire una piattaforma per le recensioni sui tuoi servizi.
Gli utenti hanno sempre la possibilità di twittare o condividere su Facebook una recensione e quindi aumentare la tua esposizione.
Justbedding si affida agli USABILLA, un tool che fa sì che i visitatori condividano i propri feedback, sia per i prodotti che per certi aspetti del sito web. Un enorme lato negativo, è il fatto che i potenziali clienti non possano vedere i feedback lasciati dagli altri, ma possono soltanto inserire il proprio.

GraceShip ha fatto in modo che le recensioni clienti siano visibili quando clicchi sul tab testimonial sul lato di sinistra dello schermo. E’ trasparente e facile da navigare.

Paura delle cattive recensioni?

Non dovresti averla, il 68% dei consumatori infatti ha più fiducia in un sito quando si vedono entrambi i tipi di recensioni, negative e positive, questo risulta più normale e reale per un utente.

Non importa quanto sia bello il tuo prodotto o servizio c’è sempre qualcuno a cui non piace. Inoltre se qualcuno cerca una cattiva recensione, significa che sta considerando di comprare e magari vuole trovare qualche informazione in più.

Statistiche sulle recensioni dei clienti:

– il 73% dei clienti ha più fiducia in un marchio dopo aver letto recensioni positive il – il 67% dei clienti dice di leggere almeno 6 recensioni, prima di sentire fiducia in un certo business.
– il 68% dice che è più incline sa consigliare un esercente locale se lo trova meritevole di fiducia è professionale
– avere un prodotto con recensioni sul sito web, aumenta del 63% la possibilità che i clienti facciano l’acquisto.
– le recensioni dei clienti aumentano le vendite del 18%

15. Ripensa l’approccio alla tua newsletter

Nel Q3 del 2013 il 2,53% delle vendite online furono generate dalle email mentre tutti i Social Network a malapena toccavano lo 0,22 %. Conosci il ritorno di investimento (ROI)stimato per le email di vendita? E’ il 4300 % un numero incredibile! Sì alcune statistiche dicono che le persone tendono ad annoiarsi quando nella loro inbox si affollano tonnellate di email, ma alla fine finiscono per controllarle e comprare qualcosa.

Guarda gli esempi di approccio qui sotto e nota, come puoi convincere i tuoi visitatori ad iscriversi per offerte speciali e gli aggiornamenti con un atteggiamento vincente.

Un approccio ancora più diretto

Look Matic, ACK surf, Little Joe Woman ti salutano con un newsletter pop-up quando atterri sul loro sito web.
E’ facile sbarazzarsene, ma è molto visibile, per quelli che vogliono avvantaggiarsi di offerte esclusive o annunci di nuovi prodotti.
Per migliorare le tue opportunità di raggiungere nuovi iscritti, introducili, metti in mostra la tua mailing list come fa ACK surf “la migliore newsletter la fuori! Focus esclusivo su spiagge, bambini, birra, e nuovi prodotti”.

Design by HumansPrinnnt si sono spinti molto più lontano e offrono un incentivo a chi si iscrive.
Il primo offre il 20% di sconto sul prossimo ordine mentre Prinnnt offre un 10% di sconto per quelli che mettono un like sul loro social account.
Sii Creativo

Cultivated Wit mostra come questi ragazzi abbiano un’attitudine più positiva e questo diventa ovvio quando scrolli la loro pagina per la sottoscrizione alla newsletter il loro “ ricevi la nostra propaganda “ è molto divertente e accattivante, ti fa sentire come se ti fossi già iscritto. Se guardi a sinistra, dove hanno i pulsanti Social, puoi leggere “monitora le nostre vite private”. Tutto gira intorno alla freschezza e alla conoscenza del proprio pubblico.

Governance & Infrastruttura – Guida ecommerce

– Cosa è un Dominio Web
La Governance di Internet
Cosa è un Indirizzo IP
Cos’è un Hosting
Le domande più frequenti sull’ecommerce

Progettazione-sito-ecommerceTorna Su

Progettazione Sito Web – Guida ecommerce

Gestione Sito Web – Guida ecommerce

Promozione Sito Web – Guida ecommerce

Ottimizzazione Pagine – Guida ecommerce

Comportamento Clientela Ecommerce

Torna Su


Clicca ‘Mi piace’ e resta informato!

Vuoi un aiuto dagli esperti del nostro Blog?

Assistenza siti web
GUIDA WORDPRESS
Guida Wordpress
GUIDA WOOCOMMERCE
Guida Ecommerce Wordpress
GUIDA OPENCART
Guida Ecommerce opencart

Le Nostre Offerte

Abbiamo scelto di creare i nostri siti internet con WordPress e fornire ai nostri Clienti il massimo della affidabilità e della potenza di questa piattaforma CMS.

offerte siti wordpress

offerte siti ecommerce

assistenza wordpress

servizi seo

offerte hosting

Contattaci

Vuoi un preventivo personalizzato?
Vuoi maggiori dettagli?
Hai commenti?

Saremo lieti di risponderti!

Newsletter