Google estende l’annuncio chiamata o”Call-Only” su Google Ads

call only annuncio chiamata

 

Google estenderà la lunghezza dell’annuncio di sola chiamata o “Call-Only” su Google Ads,

Google ha annunciato che nelle prossime settimane su Google Ads rilascerà una novità sugli annunci di chiamata (“Call-Only”): sarà attiva l’opzione di inserire due titoli e più testo nella descrizione.

Fonte: Google Ads Support

Come sono oggi gli annunci di sola chiamata o “Call-Only” attivabili attraverso Google Ads?

Gli annunci di sola chiamata avviano le chiamate direttamente verso il tuo negozio online tua attività e non reindirizzano i clienti alla pagina di destinazione del tuo sito web, sono disponibili solo per le campagne sulla rete di ricerca.

Su Google Ads al momento della creazione di questo tipo di annunci, ti viene richiesto di inserire le seguenti informazioni:

  • Il nome dell’attività
  • Il numero di telefono
  • Due righe di testo descrittive
  • Un URL di visualizzazione
  • Un URL di verifica per una pagina web contenente il numero di telefono della tua attività.

Questi campi possono essere visualizzati quando l’annuncio compare sui dispositivi mobili, ma alcuni potrebbero essere omessi per sfruttare al massimo lo spazio ridotto degli schermi.
Fonte: Google Ads Support

In cosa consiste l’upgrade quindi?

Google Ads permetterà agli inserzionisti di includere due titoli da 30 caratteri, e le due righe di descrizione passeranno da 80 a 90 caratteri.

Sappiamo che il traffico da mobile ormai supera di gran lunga il traffico da desktop e anche la ricerca vocale ormai è diventata parte dell’ottimizzazione di un sito web, ma non solo. Gli studi (Google) dimostrano che le persone preferiscono parlare con l’azienda direttamente prima di procedere con l’acquisto di un prodotto/servizio.

L’annuncio “Call-Only” permette quindi alle persone di chiamare subito dopo aver effettuato la ricerca da mobile ed avere velocemente le risposte che necessitano.
Con questo upgrade dell’annuncio, le persone non avranno dubbi su “chi sto chiamando”, questo perché una descrizione più dettagliata permetterà di dare più informazioni sull’azienda prima di lanciare la telefonata.

Per facilitare l’associazione tra il brand/servizio e la call-to-action nell’annuncio, il nome dell’azienda sarà inserito all’inizio della descrizione, in questo modo il messaggio sarà più immediato.

Inoltre l’inserzionista avrà più spazio nel titolo per la call-to-action, così come si può vedere nell’esempio di seguito:

inserzione chiamata Adwords

… Perchè ci chiediamo come mai Google si preoccupi tanto di ottimizzare questa tipologia di annuncio?

Google cerca sempre ottimizzare il proprio servizio, sa che aumentare il tasso di click/chiamate significa un incremento in termini di business. Ormai le persone cercano in mobilità, per cui rendere la comunicazione più facile e immediata senza step intermedi “make the business grow” per tutti.

Ciao!



Newsletter

Ultimi Articoli