Domande frequenti e-commerce

domande-frequenti-commerce
Domande frequenti e-commerce

ecco alcune domande frequenti che chi sta pensando a creare un sito ecommerce spesso ci pone :

Che cos’è un sito e-commerce?

 

Un sito commercio elettronico è, a tutti gli effetti, un comune sito web, ma con una complessità del codice e una struttura progettuale severa e restrittiva che lo rende idoneo alle attività di commercio sul web. Un sito e-commerce rappresenta quindi un negozio “vero e proprio” e deve di conseguenza soddisfare dei requisiti di sicurezza, di controllo e di conformità non solo alle buone procedure informatiche, ma talvolta anche a delle disposizioni di legge.

Chi deve fare un sito e-commerce?

Chiunque voglia aprire un’attività commerciale online. Per attività legata all’e-commerce, s’intende quella in cui vi è una reale vendita di un prodotto: una borsa, un vestito, un libro, un software, una casa. Insomma tutto ciò che può essere venduto e debba essere storicizzato ha bisogno di un sito e-commerce. Adesso anche alcuni servizi “online” possono essere venduti mediante l’e-commerce.

Posso realizzare da solo un sito e-commerce?

Anche se esistono diversi prodotti denominati e-commerce cms, di tipo clicca e installa, il modo migliore per realizzare un sito e-commerce è rivolgersi ai professionisti. Il costo del professionista è giustificato dalla “buona prassi tecnica” utilizzata e dall’uso di strategie sulla sicurezza e sul posizionamento difficilmente attuabili senza esperienza e senza competenze. Un buon sito e-commerce di solito è il risultato di un lavoro di equipe che solo un’azienda specializzata o un professionista può garantire.

<< Confronta tutte le offerte Contattaci subito >>

Come funzionano i pagamenti su un sito e-commerce?

I pagamenti attraverso un sito e-commerce di solito sono gestiti da appositi moduli operativi integrati o progettati allo scopo. Il più famoso di questi è paypal, ma ce ne sono ormai tantissimi altri. Alcuni moduli possono essere sviluppati anche utilizzando plugin e componenti di programmazione forniti dalle proprie banche per esempio. Il pagamento in ogni caso avviene sempre attraverso un gestore, cosi come accade con il pos, il quale vi comunica in seguito (secondo com’è programmato) l’avvenuto versamento a vostro favore.

Che cos’è un pannello di controllo?

Il pannello di controllo è un’area privata, alla quale può accedere solo ed esclusivamente un utente munito di credenziali. L’amministratore dal pannello di controllo può autorizzare altri utenti creando profili collaboratori per esempio, con diversi requisiti accesso a funzionalità e interfacce. Attraverso il pannello di controllo il proprietario di una piattaforma e-commerce può configurare tutti i dati concernenti il sito, la sua attività e le sue funzioni amministrative. Il pannello di controllo rappresenta il cuore del sito e-commerce poiché tutte le configurazioni e tutti i caricamenti (prodotti, schede, ecc) avvengono da quest’area.

Esiste la possibilità di garantire una sicurezza dei dati in un sito e-commerce?

La sicurezza dei dati in un sito e-commerce è uno degli aspetti fondamentali. Questa è forse la più importante ragione per la quale sia preferibile rivolgersi a un esperto oppure a un’azienda che tratta lo sviluppo web con molta esperienza. Di massima tutte le transazioni commerciali sono gestite sui gateway dei siti che offrono i pagamenti online, tuttavia un sito e-commerce dovrebbe proteggere la privacy dei suoi utenti tra cui: dati personali, sulle transazioni, sugli acquisti, sui numeri di conto o di carta di credito. L’attuale tecnologia in ogni caso consiglia sempre di utilizzare siti caratterizzati dal prefisso “https”, molto più sicuri dei siti “http”. Un buon programmatore sa sicuramente come proteggere i vostri dati e quali tecniche di programmazione adottare affinché questo sia possibile.

Che cos’è un magazzino online

Il magazzino online rappresenta il deposito del venditore. A differenza del magazzino fisico, non è stoccato alcun prodotto, a meno che non si tratti di ebook, software o altri prodotti per la cui vendita è sufficiente il download o l’invio presso l’email del compratore. Il magazzino online ha un rischio d’impresa pari a zero, poiché fisicamente non vi sono costi da mantenere (affitto, prodotti, trasporto, ecc). Se al sito e-commerce invece è associato un magazzino fisico, attraverso il pannello di controllo l’amministratore potrà monitorare il carico e scarico di magazzino, direttamente correlato agli acquisti fatti dagli utenti.

E’ possibile tenere traccia di ogni ordine?

Il sito e-commerce è creato proprio con lo scopo di gestire gli ordini. Pertanto la tracciabilità degli ordini è una delle funzionalità più interessanti e meglio implementate dal punto di vista della programmazione. Il proprietario di un sito e-commerce può avere sotto controllo lo storico degli ordini, statisticizzare le vendite per parametri d’interesse, oppure creare dei report integrati per zona, prodotto, utente, costo, ecc. Gli ordini possono anche essere esportati mediante alcune funzioni su file csv, excel, access, oppure come file pdf ai fini del riscontro e dell’archiviazione fisica.

<< Confronta tutte le offerte Contattaci subito >>

Ho dei costi di spedizione da affrontare?

Solitamente chi ha un sito e-commerce non ha alcun costo di spedizione, poiché quello è addebitato al cliente finale. Tuttavia se il proprietario ha dei prodotti informatici usufruibili cioè attraverso internet (ebook, mp3, software, video, ecc) i costi di spedizione non sono necessari poiché l’utente solitamente fa il download del prodotto dopo aver pagato in modo quasi istantaneo. I costi di spedizione sono gestiti attraverso il panello di controllo, in cui l’amministratore del sito carica i dati dei corrieri e i relativi costi. La funzione delle spese di spedizione è spesso automatizzata e aggiunta dal sistema ove imposta dal proprietario del sito o come voce di costo indispensabile al completamento della procedura d’acquisto.

Quale sistema e-commerce scegliere, ad hoc oppure open source?

Assolutamente  Opensource, ma, come ogni strumento a basso costo realizzato per un vasto pubblico, potrebbe fare la maggior parte di quello di cui avete bisogno abbastanza bene, ma avere qualche problema nel caso il vostro settore sia estremamente particolare.
Per negozi online, in cui vendete i vostri prodotti come fa anche Amazon uno strumento di base può essere reso performante con cifre molto ragionevoli.
Fate però attenzione a chi si improvvisa, molti sviluppatori, pensano di approfittare della situazione della vostra conoscenza diretta per sparare prezzi altissimi per servizi di basso livello, facendo leva su una conoscenza ridotta dell’argomento da parte dei commercianti che vorrebbero aprire un negozio online.
Quindi cercate in rete e parlate con esperti del settore. Creare un sito ecommerce non costa tanto e non costa pochissimo, costa il giusto prezzo

Il vantaggio dei sistemi e-commerce open source è che non ha costi di licenza. Se da una parte questi sistemi non costano nulla è vero anche che sono “sistemi aperti”, ossia hanno un codice sorgente accessibile a chiunque, pertanto vi è un certo livello di minaccia da attacchi esterni. Per questo quando si utilizza iun sistema open source bisognerebbe conoscerlo bene, non modificarne eccessivamente la struttura e aggiornarlo sempre quando richiesto. Indubbiamente un e-commerce ad hoc rappresenta la scelta di elezione per chi può permetterselo, poiché l’unico a conoscere il codice di programmazione è il suo sviluppatore.
Le soluzioni ibride al momento, però, rappresentano un buon compromesso tra l’opensource e lo sviluppo di procedure ad hoc. Scegliere una soluzione con un’azienda specializzata rimane ancora l’ipotesi migliore della fase di pre-acquisto. In questo momento i migliori ecommerce opensource sono: OpenCart, Magento, WooCommerce, facilmente integrabili, e con possibilità di grande customizzazione su richiesta del cliente.

Quali costi dovrei sostenere per un sito e-commerce?

<< Confronta tutte le offerte Contattaci subito >>

I costi per un sito e-commerce sono strettamente correlati alla capacità, al pubblico, all’ottimizzazione fornita, alle procedure ad hoc da scrivere, al tipo di server, alla progettazione dei temi e della grafica, alla gestione delle funzioni esterne al sito e tante altre variabili. Una stima di massima non può certamente essere fatta cosi, su due piedi, non avrebbe senso e rischierebbe di compromettere l’idea di avere un sito e-commerce di qualità e dotato di grande sicurezza. Tuttavia ci sono alcuni costi che possono essere facilmente approssimati. Un sito che appoggia su un hosting condiviso per esempio costa molto, ma molto meno su un sito che gira su una macchina virtuale, ma con queste conseguenze: il sito va spesso giù (offline), il database non supporta un certo numero di connessioni simultanee, l’indirizzo ip è condiviso magari con altri 200 siti di e-commerce. Già da questo piccolo esempio si può capire quanto sia “larga” la variazione dei costi. In linea di massima in sito e-commerce difficilmente costa meno di un migliaio di euro. Alcuni siti e-commerce costano anche dieci o 12 mila euro.

Ho sentito parlare di supporto SSL cosa significa?

L’acronimo SSL sta per “Secure Sockets Layer”, in pratica significa che i dati web scambiati tra il destinatario e il mittente sono criptati e quindi viaggiano in modo sicuro, al riparo da ogni violazione o abuso da parte di terzi. Un sito e-commerce dovrebbe sempre supportare questo protocollo di trasmissione e trasporto dei dati.

Come posso fare affinché il mio sito e-commerce sia conosciuto?

Attraverso una strategia del posizionamento denominata SEO, il vostro sito e-commerce può essere “spinto” nelle classifiche restituite dai motori di ricerca e darvi quindi una discreta visibilità. Addirittura il SEO potrebbe anche portarvi ai primi posti delle ricerche nel caso di prodotti esclusivi e unici. Le tecniche di SEO sono specialistiche, pertanto è meglio rivolgersi a società o azienda di comprovata esperienza.

Io vorrei spendere poco per iniziare, è possibile?

E’ possibile spendere poco per iniziare, la programmazione informatica prevede più di una soluzione per ogni problema o per qualsiasi esigenza. Si può partire con un sito senza tante pretese, certo, e poi integrarlo in seguito. A tale proposito è necessario fare una precisazione. Un sito e-commerce una volta attivo e in produzione ha una sua struttura, se in seguito questo “scheletro”, diciamo cosi, dovrà essere modificato per una crescita e un successo inaspettato del sito, bisogna spendere di più di quanto costerebbe se si fosse progettato con quelle caratteristiche fin dall’inizio. E’ opportuno ricordare che un sito in economia rappresenta una spesa, mentre un sito progettato e magari un po’ più costoso, finalizzato al raggiungimento di obiettivi aziendali, rappresenta un investimento.

Cosa mi consigliate di fare per avere un buon sito e-commerce?

Intanto t’invitiamo a rivolgerti a noi per discutere correttamente e in modo concreto le basi del progetto aziendale su cui implementare il sito web e-commerce, magari confrontando anche i nostri costi, molto più bassi rispetto ad altri, senza sacrificare la qualità e l’efficienza. E’ importante per l’utente che richieda i nostri servizi, fornirci tutte le informazioni possibili, affinché il nostro team possa garantire un buon lavoro di squadra esaminando tutte le possibilità e comprimendo al massimo i costi.

Come funziona la questione … accettare pagamenti con carte di credito ?

Diamo qualche spiegazione in più…

In breve
Ci sono molti modi diversi per configurare un sistema e-commerce on-line, ma il modo più comune è quello di utilizzare un sistema di gateway di pagamento.
La cosa principale che dovete sapere è che, anche se si potrebbe facilmente creare un form di pagamento online che raccoglie i dati della carta di credito e li trasmette attraverso il vostro sito verso di voi, questo approccio non fornisce il livello di sicurezza necessario ai clienti per condurre in sicurezza acquisti sul web.

Interfaccia di Pagamento

Un Interfaccia di pagamento via carta di credito, funge da intermediario tra i vostri clienti e il vostro sito ecommerce, curandosi di approvare le operazioni con carta di credito e l’acquisizione di denaro,  senza interrompere l’esperienza di navigazione e acquisto di un utente,  sul sito di commercio elettronico.

Quando gli utenti completano l’iscrizione e si accreditano con le forme di pagamento sicure dei siti web, le informazioni riservate che essi trasmettono, in particolare, il loro tipo di carta di credito, numero di carta di credito , CVC (codice di verifica della carta) e la data di scadenza, vengono crittografati (più tardi torneremo su questo argomento) e trasmessi all’ interfaccia(o gateway) di pagamento, che poi approva (o nega) l’operazione e cattura i fondi per poi trasmetterli sul conto Merchant del Negozio online . Tutto questo avviene in un batter d’occhio, tra quando l’utente fa clic su “Invia” e poi vede la schermata che conferma il suo acquisto.

<< Confronta tutte le offerte Contattaci subito >>

Il Play-By-Play

Ecco cosa succede quando un utente acquista, dietro le quinte di un sito ecommerce.
Ecco il caso:
– 1. Un utente compila un form di pagamento sul Vostro sito web e clicca “Invio”.
– 2. Dato che il sito utilizza un protocollo SSL (secure socket layer) – l’indirizzo deve iniziare con https: // – il browser dell’utente crittograferà le informazioni prima di inviarle al sito web,
– 3. Il sito web passerà poi l’ordine cifrato all’interfaccia di pagamento.
– 4. Il gateway di pagamento quindi passerà i dettagli dell’ordine (al fine di elaborazione di pagamento) al conto merchant del negozio online.

– 5. La Banca di emissione della carta di credito dell’ utente riceverà quindi una richiesta di autorizzazione dal processore di pagamento del vostro conto commerciale e risponderà con un codice che approva o rifiuta l’operazione, inoltre se non approverà l’ordine indicherà il motivo del declino (ad esempio, “il numero di carta di credito non è valido” “la carta di credito è scaduta”, ecc).
– 6.Il processore di pagamento del merchant account quindi inoltrerà questa risposta all’interfaccia di pagamento.
– 7.Il gateway di pagamento riceverà la risposta e la inoltrerà al sito ecommerce, che elaborerà e visualizzerà i messaggi rilevanti per l’utente (ad esempio “Grazie per il vostro acquisto,” o “Il tuo acquisto non poteva essere completato …”).
L’intero processo dura circa due secondi.

È possibile configurare il gateway di pagamento sia per generare un elenco di tutte le operazioni elaborate e inoltrarle alla Vostra banca per poi acquisire fondi tutti assieme, oppure si può avere un gateway di pagamento
che cattura ogni pagamento al momento stesso della transazione. Tocca a voi decidere. Ci sono sicuramente pro e contro di ogni approccio, che saremo felici di discutere nei dettagli con gli interessati.

<< Confronta tutte le offerte Contattaci subito >>

Posso anche consentire agli utenti di pagare con il proprio conto PayPal?

Sicuramente. Questo è più facile da attivare se si sta già utilizzando un prodotto di PayPal come interfaccia di pagamento. In effetti, le interfacce PayPal richiedono che offriate PayPal come opzione di pagamento in aggiunta alle principali carte di credito.

Per la maggior parte delle volte, le soluzioni intefaccia di Paypal sono facilmente configurabili e ci sono molte (forse troppe) diverse opzioni per soddisfare le vostre esigenze.

Posso collegare il mio negozio on-line direttamente sul mio conto corrente ?

Probabilmente no. In realtà ci sono due aspetti da analizzare qui:

Il primo ha a che fare con il tuo conto merchant . Ogni azienda deve avere un conto merchant , che si distingue da un conto bancario regolare per la sua capacità di accettare pagamenti con carte di credito e di debito. Ma non tutti i conti merchant sono configurati per il commercio on-line. Avrete bisogno di entrare in contatto con la vostra banca e verificare che il vostro conto sia predisposto per le transazioni su internet.

La seconda questione ha a che fare con il collegamento di un negozio online direttamente con il vostro conto merchant . Nella risposta alla prima domanda, abbiamo spiegato come le interfacce di pagamento agiscano in qualità di intermediario sicuro tra il vostro sito e il vostro conto merchant. Queste interfacce offrono a voi voi e ai vostri clienti una protezione a un livello di sicurezza che la maggior parte dei commercianti non possono offrire da soli, i vostri clienti saranno protetti e assicurati dal furto di identità e altre forme di frodi con carta di credito, e vi esonera da responsabilità nel caso in cui le informazioni della carta di credito dei vostri clienti vengano rubate.

Che altro devo sapere sulla sicurezza dei dati?

In precedenza, abbiamo accennato al certificato SSL. Ogni sito e-commerce può avere il proprio certificato SSL, il quale convalida la sicurezza di un sito web basato su HTTPS. Senza l’uso di questo certificato su un server che dovrebbe essere ritenuto sicuro, gli utenti che vengono diretti a un server di pagamento sarebbero avvisati dal loro browser che l’URL non è attendibile.
I Certificati SSL richiedono la registrazione anticipata, e sono costi ricorrenti, su un indirizzo IP univoco. Ci sono vari tipi di certificati che offrono livelli avanzati di sicurezza, potreste aver visto alcuni di questi in azione proprio nei vostri browser quando entrate nel vostro home banking sul vostro conto corrente ,alcuni cambiano addirittura il colore dela barra url del browser che diventa verde. Essi hanno un costo superiore a quello dei certificati standard. I prezzi variano in base al fornitore , naturalmente.

Tutti i commercianti online devono anche essere conformi alle norme di sicurezza dei dati del settore carte di pagamento (PCI compatibile). Ma, la conformità PCI non è di per sé una legge.

Il PCI Security Standards Council gestisce un proprio sito, che è la migliore risorsa disponibile per la conoscenza di tali dati di conformità PCI. (E si tutti i nostri siti sono Compatibili con le norme PCI )



2 comments on “Domande frequenti e-commerce
  1. Ecommerce-Master ha detto:

    Cool article, It was inspiring.

  2. seo plugin ha detto:

    Bella guida … siete molto innovativi! vi metto tra i preferiti

Lascia un commento

Clicca ‘Mi piace’ e resta informato!

Vuoi un aiuto dagli esperti del nostro Blog?

Assistenza siti web
GUIDA WORDPRESS
Guida Wordpress
GUIDA WOOCOMMERCE
Guida Ecommerce Wordpress
GUIDA OPENCART
Guida Ecommerce opencart

Le Nostre Offerte

Abbiamo scelto di creare i nostri siti internet con WordPress e fornire ai nostri Clienti il massimo della affidabilità e della potenza di questa piattaforma CMS.

offerte siti wordpress

offerte siti ecommerce

assistenza wordpress

servizi seo

offerte hosting

Contattaci

Vuoi un preventivo personalizzato?
Vuoi maggiori dettagli?
Hai commenti?

Saremo lieti di risponderti!

Newsletter

Ultimi Articoli