Differenze tra Magento 1 e Magento 2

Magento1 vs Magento2

Le differenze tra Magento 1 e Magento 2

Magento 2 è veramente Maturo?

Magento 1: Contesto

Magento 1 è stato rilasciato molte lune fa, nel lontano 2008. Originariamente introdotto come una piattaforma open source, Magento ha messo gli occhi su piccole e medie imprese, o PMI.

Il loro obiettivo attento ha pagato; negli ultimi 8 anni, la piattaforma ha assunto un solido controllo sull’industria eCommerce delle PMI. Ora circa il 13% dei negozi di e-commerce in tutto il mondo funziona su una versione di Magento. Solo Woocommerce lo ha negli anni superato con un market share del 28,5% .  (Leggi il nostro confronto tra le maggiori piattaforme ecommerce)

Magento con tre edizioni ora in uso :

  • Magento 1 Community Edition (CE),
  • Magento Enterprise Edition (EE) ovvero l’attuale Adobe Magento Commerce
  • E la nuova Magento 2 

Questa piattaforma offre quasi infiniti livelli di scalabilità e controllo. La sua fondazione open source ha permesso la crescita di un’intera comunità di sviluppatori e negozi di sviluppo che continuano a creare estensioni, temi e altre funzionalità innovative.

Magento insieme ad alcune altre piattaforme e-commerce, ha riempito un buco nel mercato rivolgendosi a imprese che volevano una soluzione da poter controllare, una soluzione che fosse personalizzabile per le loro esigenze specifiche e anche hostabile privatamente.

Magento 2

Magento 2: La Storia

Come specialisti di Magento abbiamo ascoltato per la prima volta il termine “Magento 2” venire menzionato nel 2010.

A quel tempo, l’uscita era prevista per la fine del 2011; in definitiva, ciò non è accaduto, a causa di alcuni importanti avvenimenti accaduti dietro le quinte.

La casa madre di eBay acquistò il 49% di Magento all’inizio del 2011 e poi tutto il resto di Magento nello stesso anno.

Sotto la direzione di eBay, la società ha spostato l’attenzione da Magento 2 per di concentrarsi sulla parte di gestione degli ordini della propria attività.

Fecero uno sforzo poco deciso nel creare un ecosistema chiamato “X.Commerce”, che rapidamente cadde. Le congetture attorno a questi 2 argomenti lasciano pensare che eBay abbia più o meno messo da parte Magento 2 in favore di altri progetti quando la compagnia fu acquisita.

Il lavoro è comunque proseguito, anche se lentamente, perché Magento 2.0 Release Candidate (RC) ha debuttato nella comunità degli sviluppatori Magento il 17 novembre 2014.

Le recensioni sono state contrastanti.

Molti dei problemi più comuni con Magento 1 sono stati risolti con questa nuova versione, ma Magento 2 è venuto al mondo con una serie di problemi. Era difficile da installare. Mancavano velocità generali del prodotto.

Era necessaria una nuova formazione per quasi tutte le parti della piattaforma e le estensioni erano più difficili da trasferire.

Vi fu un consenso generale sul fatto che non fosse proprio impressionante, soprattutto considerando che il prodotto fu lanciato 4 anni dopo la sua prima menzione.

Ma ancora una volta, forze più ampie vennero messe al lavoro e furono posti in serbo grandi cambiamenti.

A metà 2015, dopo un divorzio pubblico tra eBay e PayPal, eBay vendette Magento a un gruppo di investitori che, a loro volta, rilanciarono Magento come azienda indipendente.

Si misero al lavoro rapidamente. Alla fine del 2015 rilasciarono la versione di produzione di Magento 2.0. Mentre la versione 2.0 ebbe un lungo periodo di gestazione e un ingresso non facile nel mondo dell’eCommerce.

Magento ha lavorato duramente negli ultimi anni per ottenere feedback e risolvere i dubbi degli sviluppatori. All’inizio della primavera 2016, alla conferenza Imagine 2016, la leadership ha compiuto enormi passi per garantire che i Merchant avessero una buona impressione.

Magento 1 vs. Magento 2: Differenze principali

Magento 1.0+Magento 2.0+
API aggiunta retroattivamenteAPI parte della core technology
Architettura FlessibileNuova architettura Speed friendly
Open Source (CE)Open Source (CE)
Front-end Library NessunaShips with LESS
Legacy PHPPHP5.6+ / 7.2
No Supporto per HTML5/CSS3Native Support HTML5/CSS3
RWD Theme InclusoRWD Theme Incluso
Content Staging deboleContent Staging avanzato
Sub-Par Search (SOLR)Elastic Search (EE)
PayPal EsternoIn-Site PayPal Experience
Secure BridgePCI Compliance Hosted Fields
Features Video MinimaliIntegrated Video (PDP)*
Full Page Cache (EE)FPC (EE)/Varnish
Problemi di DB lockingZero Table Locking (Checkout)
Buoni Automated TestsMigliorati Automated Tests
JS – PrototypeJS – Jquery
Grande MarketplaceRidotto numero di estensioni 2.0
Stale Admin Panel (Backoffice)Nuovo Design dell’Admin
Nessun Data GridData Grid per Catalogo Customizzabile 
Admin Non-ResponsivoAdmin Panel Responsivo
EE Pricing a LicenzaEE Pricing per Volume ordini
5-12 mesi Project Cycle4-8 Mesi Project Cycle*
Legacy CheckoutProcesso Checkout ottimizzato
Metodi Pagamento & Spedizione popolariMetodi Pagamento & Spedizione popolari
Market Estensioni selvaggio Rigorosa Estensione Testing
Connect StoreNuovo “Marketplace”

I cambiamenti

Inizialmente eravamo titubanti all’idea che i nostri assistiti prendessero in considerazione Magento 2;  potremmo chiamarla sindrome del “Primo che arriva alla festa”. Come sottolineato in precedenza, Magento deve buona parte del suo successo alle sue capacità di flessibilità e personalizzazione e fino a poco tempo fa il mercato delle estensioni per la 2.0 era ancora tristemente carente. Anche con i suoi miglioramenti rispetto a Magento 1, il prodotto non si adattava perfettamente alle esigenze dei nostri clienti. I costi sarebbero stati ingenti per ricreare funzionalità facilmente fornite da semplici estensioni in Magento 1.

Bene, il rilascio di Magento 2.1  ha cambiato le cose. Sulla scia di Magento 2.0, il responsabile della gestione dei prodotti di Magento, Paul Boisvert, ha annunciato questa nuova versione durante la conferenza Imagine a marzo 2016. Questa versione aveva lo scopo di correggere alcuni bug di base, fornire aggiornamenti e patch per la sicurezza e aggiungere nuove funzionalità per l’utilizzo da parte dei commercianti.

Mentre gli sviluppatori della community e gli sviluppatori di Magento hanno tirato un sospiro di sollievo, questo annuncio ha anche rivelato un altro cambiamento interessante: queste nuove funzionalità, tra cui Elastic Search, Content Staging e pagamenti PayPal / Braintree sul sito (quindi il cliente non deve mai lasciare il tuo sito), saranno disponibili solo per la versione di Magento Enterprise.

Nel tentativo di monetizzare le sue caratteristiche più ricercate, hanno diviso le serie di caratteristiche per portare più commercianti verso il nuovo, migliorato Magento Enterprise 2.1.

Magento 2 è fortemente cresciuto successivamente nella release 2.2 lavorando sodo sull’inglobazione di estensioni di terze parti come Magento Social, la realizzazone di migliori caratteristiche per il B2B, una reportistica più avanzata, l’instant Purchase  e molto altro.

La versione Magento 2.3 

L’ultima Versione di Magento è stata rilasciata a Novembre 2018 ed ha portato altri nuovi Miglioramenti. 

Tra i più importanti il Pagebuilder Magento, che cerca di tenere il passo con le evoluzioni che sono dettate dallo straripante WordPress, in termini di Content Management.

Forse Magento 2.3 è una piattaforma matura per effettuare un cambio di Tecnologia per i possessori di Magento 1.



Seguici su facebook!

Vuoi un aiuto dagli esperti del nostro Blog?

Assistenza siti web
GUIDA WORDPRESS
Guida Wordpress
GUIDA WOOCOMMERCE
Guida Ecommerce Wordpress
GUIDA OPENCART
Guida Ecommerce opencart

Le Nostre Offerte

Abbiamo scelto di creare i nostri siti internet con WordPress e fornire ai nostri Clienti il massimo della affidabilità e della potenza di questa piattaforma CMS.

offerte siti wordpress

offerte siti ecommerce

assistenza wordpress

servizi seo

offerte hosting

Contattaci

Vuoi un preventivo personalizzato?
Vuoi maggiori dettagli?
Hai commenti?

Saremo lieti di risponderti!

Newsletter

Ultimi Articoli