9 Consigli per il posizionamento di un sito web per il 2017

consigli-per posizionare-sito-web

 

E’ passato un pò di tempo da quando abbiamo pubblicato l’ultima volta un articolo di questo genere, riguardo al Posizionamento di un sito Web.
E qualche anno fa la ricerca di Google era un posto totalmente diverso. E’ giunto quindi il tempo!

Ecco una vera e propria guida tutta nuova, (come gli algoritmi di Google).

10 passi su come raggiungere le prime posizioni di Google e dei motori di ricerca.

Nel 2013, per arrivare in cima a Google si doveva solo fare una strategia di chiavi di ricerca a prova di bomba.

Garantendo quindi al sito web una struttura buona e chiara e fare in modo di avere una tonnellata di backlinks con elevata autorità.

E anche se queste sono tutte, ancora pratiche molto importanti oggi, ora dobbiamo fare i conti con questi nuovissimi fattori …

Disclaimer: ci sono centinaia di cose che devi fare per migliorare la visibilità del sito ricerca, questa è una lista che si concentra sui più recenti sviluppi.

 

google-rankbrain

1) Ottimizzare il sito per RankBrain

RankBrain è il sistema di intelligenza artificiale di apprendimento automatico di Google.

E’ stato rivelato da Google essere uno dei primi tre segnali di posizionamento nella sua vasta gamma di fattori che contribuiscono al posizionamento di un sito web.

Google utilizza RankBrain per gestire le domande ambigue o uniche che non sono mai state fatta prima. Le nuove query compongono fino al 15% di tutte le ricerche in un giorno.

Dato che Google processa 3 miliardi di ricerche ogni giorno – questo significa che 450 milioni ricerche al giorno sono del tutto uniche.

Uno strumento di Apprendimento automatico è chiaramente necessario per far fronte a questa enorme domanda, e per la ricerca di marketing può essere difficile da ottimizzare.

Tuttavia secondo noi …Devi Creare contenuti che rispondano alle domande uniche che sono particolarmente rilevanti per il tuo pubblico.

Questo richiederà tempo,ricerca e un pò’ di tentativi, ma con i giusti riferimenti e informazioni di supporto nei vostri lunghi articoli ben formattati, si può iniziare a vedere maggiore visibilità per le query pertinenti.

2) Ottimizzare per ricerca ”Near me” (vicino a me)

Secondo Google, ‘micro-momenti’ sono “punti di contatto critici all’interno dell’esperienza navigativa di un consumatore di oggi, e sommate, in ultima analisi determinano come questa esperienza si conclude.”

Ciò indica fondamentalmente il mobile come fattore chiave per la ricerca locale, e come in sostanza si dovrebbe l’ottimizzare la ricerca in questo senso.

Come Chris Lake cita nel suo post sull’ottimizzazione dei micro-momenti, chi cerca co dispositivi mobili è:

  • a) molto attivo.
  • b) non fedele alla marca, quindi c’è una grande opportunità, soprattutto perché molte aziende sono in ritardo a causa di cattive user experience mobile.

Il consiglio è quello di puntare tutto sull’anticipazione(AMP), la pertinenza e la facilità d’utilizzo …

 

Seo-locale

3) Ottimizza la tua presenza locale

Seguendo il punto precedente, non è un bene l’ottimizzazione per le query di ricerca ‘Near me’ se non ‘ci’ sei effettivamente. Quindi è necessario risolvere il problema SEO locale.

È possibile farlo attraverso l’ottimizzazione di Google My Business. Tra le molte altre cose, è necessario assicurarsi di avere le seguenti caratteristiche …

  1. Una lunga e unica descrizione della tua attività.
  2. Scegliere le categorie di lavoro giuste.
  3. Le informazioni chiave sugli orari di apertura.
  4. Un sacco di immagini.
  5. Aggiornamenti regolari.
  6. Un numero di telefono e indirizzo commerciale locale.
  7. E uno degli altri principali fattori SEO locali, è fare in modo di avere un sacco di recensioni visibili dei clienti, che, sono di vitale importanza per le imprese locali, anche se non vendono on-line, grazie alla loro assoluta rilevanza nei risultati di ricerca locali.”

ricerca-vocale-ok-google-

4) Ottimizza il sito per il linguaggio colloquiale e la ricerca vocale

Nel rapporto sulle tendenze di Internet di Mary Meeker 2016, si afferma che l’uso Google Voice per la ricerca è aumentato di 35 Volte dal 2008.

Perché questa esplosione nella ricerca vocale?

L’input vocale, è 4 volte più veloce della battitura su tastiera, avrai quindi accesso ai risultati più rapidamente. Ci sono inoltre evidenti problemi di accessibilità.

domande-ricerca-vocale-googledomande-ricerca-vocale-google

Come è cresciuto l’uso del motore vocale di Google

Le persone hanno difficoltà a digitare su alcuni dispositivi, quindi la ricerca vocale li aiuta molto.

Le Persone, anche per evitare la confusione dei menù, usano la ricerca vocale.

In ultima analisi, non importa per quanti cellulari hai ottimizzato un sito, o quanto grande sia il telefono dei nostri utenti, la ricerca su mobile è ancora dannatamente poco pratica.
Google ha lavorato duramente per migliorare il suo motore di ricerca in modo da poter capire meglio i superlativi, articoli ordinati, i punti nel tempo e combinazioni complesse.

La chiave per l’ottimizzazione per la ricerca vocale è quindi quella di fornire i contenuti di risposta per le domande più dirette.

Quelli che detti in un linguaggio molto più naturale rispetto a quello che normalmente si usa quando si digita su un motore di ricerca, in cui le parole chiave sono dominanti.

Compleanno fedez

5) Rispondi a una domanda

Segue all’ ottimizzazione per il linguaggio naturale, l’essere in grado di rispondere direttamente alle domande con il tuo contenuto.

Google rastrella siti web di terzi al fine di presentare in SERP una chiara risposta a chi cerca con frasi basate sulla conoscenza (quando è il compleanno di Fedez? Etc). Anche se Wikipedia è il sito dominante in queste caselle di risposta, lo è sempre di meno, visto che Google riconosce che ci sono contenuti più completi e di qualità di altri editori.

Così scopri che a che domande può rispondere il tuo sito e crea contenuti che facciano esattamente questo.

Google ti aiuterà se sarai più conciso possibile, e se disporrai la domanda nel titolo e risposta alla domanda subito dopo nell’articolo.

 

google-prima-pagina

6) Entra in Prima Pagina (Top Stories), implementa le AMP

Posizionare il tuo sito su Google News è sempre stato un modo sicuro per indirizzare il traffico a breve termine verso tuoi contenuti.

Se riesci a creare contenuto fresco di stampa con notizie di buona qualità, altri siti potrebbero usarti come fonte e mettere un link al tuo sito come fonte.

Prima Pagina(Top Stories)è l’equivalente mobile della sezione News. Questa sezione si sta riempiendo di Accelerated mobile Pages (AMP). AMP è un programma open-source di Google che permette ai webmaster di creare pagine che caricano istantaneamente versioni di altre pagine web per utenti che navigano da dispositivi mobile.

AMP non è ancora un segnale di posizionamento, ma se stai apparendo in Top Stories, AMP contribuirà a migliorare l’esperienza degli utenti. Ecco un tutorial su come implementare con successo AMP su WordPress.

ATTENZIONE!!! I risultati AMP appariranno in tutta la SERP Mobile di Google dalla fine dell’anno.

ottimizzare-sito-mobile

7) Ottimizza il sito per i cellulari

Inchioda sul Muro questo imperativo e tienilo presente sempre (Soprattutto se hai un Sito E-commerce)!

Anche se tre anni fa molti non lo hanno fatto perchè non era un segnale di posizionamento. Ora lo è però, e chi non ha ottimizzato per il mobile ora sta pagando!

migliorare-velocità-sito

8) Velocizza il sito web

Come detto sopra, il progetto AMP sta certamente aiutando a velocizzare il web mobile.

Anche se, non è necessariamente l’unica soluzione per migliorare la velocità dei siti web .

Lo diciamo ancora, hai bisogno di dare priorità alla velocità del sito.
Non devi solo fare l’innesto di una patch di proprietà di Google(AMP).
La velocità del sito web è un fattore di ranking. Ci sono però molti modi per migliorare le prestazioni.

In primo luogo, controllare la velocità del sito utilizzando questo strumento di Google. Avrai un rapporto dettagliato su tutti i punti da migliorare.

Si può anche fare la differenza con la semplice riduzione del caricamento di pagina seguendo questi suggerimenti per l’ottimizzazione delle immagini del sito.

 

ottimizzare_twitter

9) Ottimizza la tua presenza Twitter

Anche se questo è l’ultimo punto in questa lista, ovviamente non è l’ultima cosa che si deve ottimizzare per arrivare alla prima posizione di Google.

Tuttavia l’introduzione dei tweet è un grande cambiamento della SERP Google.
L’anno scorso, grazie ad un accordo tra Twitter e Google, i tweets sono ora indicizzati su SERP.

Quindi, se si cerca un marchio, editore o personalità, ora vedrete una linea temporale dal vivo dei loro ultime tweets.

Quindi assicurati di twittare regolarmente, sviluppa un certo seguito e per carità non dire nulla di cui potresti pentirti, perché probabilmente rimarrà nella cache per un paio d’ore…almeno

 



Seguici su facebook!

Vuoi un aiuto dagli esperti del nostro Blog?

Assistenza siti web
GUIDA WORDPRESS
Guida Wordpress
GUIDA WOOCOMMERCE
Guida Ecommerce Wordpress
GUIDA OPENCART
Guida Ecommerce opencart

Le Nostre Offerte

Abbiamo scelto di creare i nostri siti internet con WordPress e fornire ai nostri Clienti il massimo della affidabilità e della potenza di questa piattaforma CMS.

offerte siti wordpress

offerte siti ecommerce

assistenza wordpress

servizi seo

offerte hosting

Contattaci

Vuoi un preventivo personalizzato?
Vuoi maggiori dettagli?
Hai commenti?

Saremo lieti di risponderti!

Newsletter

Ultimi Articoli